Salta al contenuto principale

DNB: la Innotec versione trasferta
colpisce ancora

Basilicata

Un super Cozzoli (29 punti) inzieme a Rossi (25) stendono Rieti sul campo neutro di Roseto degli Abruzzi. Per la banda di Miriello quarto posto in classifica

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

di Marco Rapone

Rieti 89
Innotec Potenza 101
Rieti: Pugi 14, Busca 13, Levorato ne, Vian 4, Genovese 17, Politi 5, Gallea 3, Doretti, Laudoni 13, Rossi 20. All: Avenia.
Innotec Potenza: Casella, Lorusso 9, Serino 18, Mainoldi 10, Tessitore 6, Santamaria ne, Rossi 25, Rato 4, Cozzoli 29, Paschetta ne. All: Miriello
Arbitri: Tammaro e Tellone
Parziali: 26-28; 50-57; 65-79; 89-101
NOTE: Uscito per 5 falli Lorusso. Rieti: Tiri da 2p: 21/38; Tiri da 3p 11/25; Tiri liberi: 14/20. Potenza: Tiri da 2p: 19/38; Tiri da 3p: 10/22; Tiri liberi: 33/43

ROSETO - Successo netto ed indiscutibile della Innotec Potenza, che sul parquet di Roseto trova i due punti contro Rieti. Una gara che costerà la panchina a Coach Avenia, che con i suoi non è riuscito ad imbrigliare il basket velocissimo che coach Miriello ha imposto al suo team. Primo quarto che si apre con un record: il primo fallo è stato fischiato, come antisportivo, sulla palla alzata a Federico Pugi: subito in lunetta quindi Potenza che si scopre ispirata, e con un paio di triple piazza un 8 a zero che fa subito pensare male ai tifosi reatini al seguito della squadra. Rieti però ha coraggio e con Rossi mette tre importanti triple consecutive nel finale di quarto, che chiude così 26-28. Nel secondo quarto dopo un paio di minuti Rieti arriva al pareggio col solito Pugi che usa i muscoli sotto le plance; Potenza continua a macinare il gioco “ai 100 punti” tipico di Miriello, mettendo in difficoltà la difesa reatina, che non riesce ad abbassare i ritmi di gioco, anzi consente al Potenza di recuperare troppi buoni rimbalzi d'attacco. Solo alla metà del tempo Rieti riesce a mettere il naso avanti sul 39 a 37, ma l'azione dopo costa subito il terzo fallo a Leo Busca, che è costretto a tornare in panchina, e poi Rossi (quello del Potenza però) riporta i suoi avanti 39 a 43. E' troppo per Coach Avenia che richiama i suoi in panchina per un time out, chiedendo una reazione d'orgoglio. Invece è ancora Potenza a correre in campo, e con sfrontatezza prende tiri veloci andandosene avanti anche di 10 punti, fino al 50-57 che chiude il primo tempo. Dopo il tè dell'intervallo in canovaccio della partita non sembra cambiare, con Potenza che al 26' arriva anche al + 14: Rieti sembra incapace di imporre i propri ritmi, mentre i giocatori avversari rimpinguano i rispettivi tabellini (Cozzoli fin qui aveva segnato ben 20 punti). L'ultimo quarto inizia ancora con i reatini volenterosi, ma gli avversari sono letteralmente indiavolati, con Cozzoli, ancora lui, a mettere una tripla di tabella con libero aggiuntivo che porta Potenza al +16, a cinque minuti dalla fine. Potenza fisicamente non molla, dimostrando di poter correre ancora,Rieti ci prova ma a due minuti dalla fine è purtroppo un fallo tecnico al Coach Avenia a chiudere definitivamente la gara. Potenza vede il traguardo oramai vicino e non fallisce l'occasione di cogliere due punti importanti fuori casa, vincendo l'incontro 89-101.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?