Salta al contenuto principale

Sorianello, incendio distrugge
il primo piano di un’abitazione

Basilicata

L'inferno in via Michele Bianchi a Sorianello (Vv). Gli uomini della polizia di Stato salvano diverse persone. Il sindaco ordina lo sgombro di tre case

Tempo di lettura: 
1 minuto 47 secondi

Momenti di paura ieri a Sorianello (Vv) in via Michele Bianchi, per un incendio scoppiato, improvvisamente intorno alle 7,30. Le fiamme si sono sprigionate dal tetto di un’abitazione, ubicata in via Michele Bianchi, inserita in un complesso di case, vicino la chiesa di San Nicola, a ridosso della Strada Statale 182.
Il fuoco ha distrutto il primo piano dell’abitazione, all’interno della quale vive un 90enne Domenico Barilaro, assistito da una badante, mentre un’altra abitazione, risultata disabitata, ha subito danni. In pochi minuti il fuoco si è impadronito di tutto ed il fumo ha impregnato pesantemente l’aria dell’abitazione dell’anziano.
Sul posto sono subito accorse alcune “Volanti” del Commissariato di Polizia di Serra San Bruno, e resisi conto del vasto incendio che ha interessato le abitazioni situate al civico 22, 24, 26 ed udite delle grida provenire dall’interno delle suddette case, sono entrati ed hanno portato fuori gli inquilini, immobilizzati dalla paura. Sono anche riusciti a caricare su una sedia l’anziano novantenne non autosufficiente, proprietario dell’appartamento ubicato al civico 24, dal quale era partito l’incendio, collaborati dalla popolazione accorsa da tutto il paese.
In attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco, i poliziotti sono riusciti anche a scollegare le bombole del gas poste all’interno degli appartamenti in fiamme e portarle immediatamente al sicuro. A dare man forte sono arrivati anche i carabinieri della stazione di Soriano.
I danni riguardano, per fortuna, solo cose. E’ crollato il solaio e il tetto dell’abitazione dell’anziano novantenne, ed è parzialmente crollato il muro divisorio del civico 26.
La Strada Statale 182 è stata chiusa ed il traffico veicolare è stato interrotto per circa tre ore. Inoltre, gli inquilini delle case danneggiate sono stati fatti evacuare. Un provvedimento, questo, preso a titolo di precauzione. L’anziano, che nelle prossime ore verrà raggiunto dai figli emigrati, da ieri sera ha già trovato alloggio e ristoro presso l’abitazione della nuora a Serra San Bruno, mentre rimarranno a Sorianello, ospiti di parenti, un padre e due figli, che si trovavano nell’abitazione vicina a quella dell’anziano signore. Per tutte le tre case il primo cittadino Sergio Cannatelli oggi emanerà l’ordinanza di sgombero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?