Salta al contenuto principale

Vibo: clan Soriano, condanna definitiva
per due fratelli arrestati

Basilicata

I giudici della Suprema corte hanno rigettato, infatti, il ricorso presentato dai difensori dei due fratelli contro la condanna emessa dal Tribunale di Vibo Valentia.

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

I carabinieri hanno eseguito gli ordini di carcerazione emessi dalla Procura generale di Catanzaro a carico di due presunti affiliati alla cosca Soriano della 'ndrangheta, i fratelli Leone e Francesco Soriano, nei confronti dei quali è diventata definitiva la condanna per detenzione illegale a fine di spaccio di sostanze stupefacenti.
I giudici della Suprema corte hanno rigettato, infatti, il ricorso presentato dai difensori dei due fratelli contro la condanna emessa dal Tribunale di Vibo Valentia. Leone e Francesco Soriano devono scontare, rispettivamente, sei anni e quattro anni e sei mesi di reclusione. I due fratelli furono coinvolti nell’operazione «Rotarico» condotta nel 2007 contro un gruppo di spacciatori di droga dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia e dalla Squadra mobile di Catanzaro.
A Leone Soriano l’ordine di carcerazione è stato notificato nel carcere di Cosenza, dove si trova detenuto dopo essere stato arrestato dai carabinieri il 25 novembre scorso nell’ambito dell’operazione Ragno, mentre Francesco Soriano è stato bloccato a Messina, città in cui si era trasferito da alcuni anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?