Salta al contenuto principale

Policoro, donna morta dopo il parto.
Martorano annuncia indagine interna

Basilicata

Luciana Vittoria, di 40 anni, è morta dieci giorni dopo aver dato alla luce il suo terzo figlio. Sequestrate le cartelle cliniche. Martorano ha annunciato un’indagine interna. Domani l'autopsia.

Tempo di lettura: 
2 minuti 1 secondo

POLICORO - Sarà sottoposta ad autopsia nella giornata di domani, la sfortunata donna di Montalbano Jonico, Luciana Vittoria, di 40 anni, deceduta nella sua abitazione sabato scorso nel primo pomeriggio dopo aver accusato, pare, dolori al petto, cosa che aveva reso necessario l'intervento del servizio “118” il cui personale non ha potuto fare altro che constatarne il decesso . Pertanto la donna non è mai transitata per il Pronto soccorso dell'ospedale di Policoro, come ha dichiarato al Quotidiano il Responsabile della struttura, il dottor Rocco Di Leo. «La paziente - ha detto quest'ultimo - non è mai stata visitata al Pronto soccorso nemmeno preliminarmente al suo ricovero. Ricovero avvenuto direttamente nel reparto di Ostetricia e ginecolgia». Luciana, che ha lasciato oltre al bambino nato dieci giorni fa - bambino dato alla luce lo scorso primo dicembre con taglio cesareo - anche altri due figli. La donna, dopo avere partorito, era stata dimessa lo scorso 4 dicembre, anche se al suo rientro a casa, è emerso, aveva lamentato stati febbrili. Lo scorso 7 dicembre si era recata nuovamente in ospedale, per un controllo generale e per medicare la ferita chiusa con punti di sutura, nonché, pare, per sottoporre a controlli routinari il maschietto che aveva dato alla luce. L’autopsia è stata disposta dal magistrato competente della Procura della Repubblica di Matera per far luce sull'accaduto e per riscontrare, eventualmente, profili di responsabilità qualora ve ne dovessero essere. Pertanto la donna si trova già dalla sera di sabato scorso nell’obitorio dell'ospedale “Giovanni Paolo II” di Policoro. Lo stesso magistrato che conduce la doverosa inchiesta ha inoltre disposto nelle ore immediatamente successive al decesso della donna, anche il sequestro della cartella clinica. Sequestro effettuato dai carabinieri della Compagnia di Policoro. Indagine interna, ricordiamo, è stata preannunciata anche dall'assessore regionale alla Sanità, Attilio Martorano. A interessarsi della vicenda, anche il dottor Pasquale Suriano, consigliere delegato alla Sanità del Comune di Policoro. «Prima di lanciarsi in considerazioni avventate - ha detto al Quotidiano - sarebbe opportuno approfondire meglio la vicenda. Per quanto di mia conoscenza, posso tranquillamente affermare che l’operato dei colleghi dell’ospedale di Policoro, avviene sempre con il massimo scrupolo e dedizione». La vicenda di Luciana Vittoria, ha inevitabilmente riportato alla mente quella di Rosalba Pascucci, la trentaduenne di Bernalda, morta nel settembre 2010, a seguito di complicazioni che le causarono uno shock emorragico a distanza di poche dall'intervento di taglio cesareo programmato.

Pierantonio Lutrelli

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?