Salta al contenuto principale

Terremoti, scossa sismica di magnitudo 3.1
in provincia di Cosenza

Basilicata

La scossa sismica di ieri, potrebbe essere legata allo sciame sismico che in questi giorni sta interessando la zona del Pollino

Tempo di lettura: 
1 minuto 3 secondi

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 richter, è stata registrata ieri nel tardo pomeriggio dagli strumenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. La scossa si è verificata alle 18.59 in provincia di Cosenza e le località prossime all’epicentro, ha reso noto il Dipartimento della Protezione Civile, sono stati i comuni di San Vincenzo La Costa, Montalto Uffugo e Rende. Dalle verifiche effettuate dalla sala situazione Italia del Dipartimento non risultano danni a persone o cose. La scossa, ondulatoria e di una profondità di tre km, è stata avvertita anche a Cosenza e a Castrolibero.

LA SITUAZIONE SISMICA DEL POLLINO
Da qualche tempo nella Valle del Crati sono state registrate scosse di terremoto, ma più deboli. Invece da qualche mese un pò più a nord, sul Pollino, lungo il confine tra Calabria e Basilicata, è in atto un intenso sciame sismico che conta decine di scosse di terremoto al giorno. I due eventi potrebbero essere correlati tra loro, ma non è possibile capirne a fondo dinamiche, cause e conseguenze. Il Pollino viene tenuto sotto controllo a seguito delle numerose scosse sismiche che si stanno verificando negli ultimi giorni; solo nel mese di novembre si sono verificate più di 500 scosse. L’area interessata dagli epicentri sismici è sempre quella tra Laino Borgo, Laino Castello, Mormanno, Rotonda, Viggianello, Castelluccio Inferiore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?