Salta al contenuto principale

Milano, sventata rapina in banca
in manette tre calabresi

Basilicata

Tre in tutto le persone arrestate per il tentativo di rapina, compiuto questa mattina, ai danni della Banca popolare di Sondio a Milano

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

Aveva precedenti per associazione a delinquere di stampo mafioso uno dei tre uomini arrestati stamani dai carabinieri mentre stavano rapinando un’agenzia della Banca popolare di Sondrio in via Bonardi a Milano.
Si tratta di Carmelo Palamara, 58 anni, originario di Melito Porto Salvo, in provincia di Reggio Calabria. Sono calabresi anche gli altri due uomini arrestati, Filippo Commisso, 58 anni, e Lorenzo Carbone, 45 anni.
Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i tre uomini hanno sorpreso il vicedirettore e un’impiegata all’esterno della banca e, minacciandoli con le pistole, li hanno costretti a disattivare il sistema d’allarme. Poi si sono impadroniti di 7mila euro che si trovavano nelle casse e, probabilmente, si preparavano a sequestrare un cliente, che si trovava all’ interno, e il personale della banca in attesa dell’apertura automatica del caveau. All’arrivo dei carabinieri si sono arresi e hanno consegnato le due pistole, un revolver calibro 38 e una Beretta con il colpo in canna e le matricole abrase. Sono state sequestrate anche due auto, che avevano parcheggiato all’esterno della banca.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?