Salta al contenuto principale

Maltempo, allerta meteo dell'Arpacal
per forti temporali e neve

Basilicata

La comunicazione arriva il Centro Funzionale Multirischi dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria (Arpacal)

Tempo di lettura: 
1 minuto 58 secondi

«Dalla tarda serata di oggi per le successive 24-36 ore sono previste, sulla nostra regione, precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità. I fenomeni saranno accompagnati da attività elettrica e da venti nord-occidentali, con raffiche di burrasca forte nella giornata di mercoledì». La comunicazione arriva dal Centro Funzionale Multirischi dell’Arpacal.
«Dalle prime ore della giornata di domani mercoledi 21 dicembre 2011 – prosegue il bollettino del Centro Funzionale Arpacal – sono previste nevicate con quota neve minima 400-600 metri. Si raccomanda pertanto la massima attenzione ed in particolare di utilizzare la propria automobile solo in caso di necessità, moderare la velocità e mantenere le distanze di sicurezza; non transitare o sostare lungo gli argini dei corsi d’acqua, sopra ponti o passerelle; fare attenzione ai sottopassi: si possono allagare facilmente; in caso di eventi alluvionali portarsi verso i luoghi più elevati e non andare mai verso il basso; non passare sotto scarpate naturali o artificiali; non ripararsi sotto alberi isolati; non sostare vicino cartelloni pubblicitari o strutture mobili in caso di vento forte; non sostare sulla spiaggia o sul lungomare in caso di mareggiate». «Il Centro Funzionale – informa il dirigente del centro, Ing. Raffaele Niccoli – seguirà l’evolversi della situazione in contatto con il Dipartimento della Protezione Civile, le Prefetture e la Regione e provvederà, ove necessario, a rendere disponibili successivi aggiornamenti».

LA CALABRIA NELLA MORSA DEL MALTEMPO
FINO A SANTO STEFANO
Dalle prime ore di domani, dunque, si prevedono nevicate, con quota neve minima 400 – 600 metri, da deboli a moderate sulla Campania e da moderate ad elevate su Calabria e Basilicata, che si estenderanno dal pomeriggio anche sulla Sicilia. Sono previsti anche venti, da forti a burrasca, di provenienza settentrionale su tutte le regioni meridionali, con possibili mareggiate lungo le coste esposte. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.
Secondo gli esperiti, giovedì 22 dicembre sono previsti rovesci sul crotonese e intensificazione dei fenomeni sul sud della regione con neve a 500 metri. Nubi sulla regione, anche venerdì 22 dicembre, con peggioramento in serata sabato 24 dicembre e possibili nevicate a quote basse anche in Calabria. Forte maltempo è previsto per il giorno di Natale con neve intorno ai 500 metri e piogge intense sul crotonese. Ultime piogge e residue nevicate sui 500 metri in Calabria anche per il giorno di S. Stefano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?