Salta al contenuto principale

Minore uccise barista. Condannato a 13 anni di carcere

Basilicata

E' stato condannato a 13 anni di carcere il giovane minorenne che il 15 febbraio scorso uccise Antonio Battaglia, barista di Taurianov. La decisione assunta dal tribunale dei minori di Reggio

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Giacomo S., il 15enne che il 15 febbraio scorso uccise Antonio Battaglia, il barista di Taurianova, nel Reggino, è stato condannato nel tardo pomeriggio di oggi a 13 anni di carcere. Così ha deciso il Tribunale dei minori di Reggio Calabria accogliendo quasi totalmente la richiesta formulata dal pubblico ministero Francesca Stilla, che alla fine della sua requisitoria aveva chiesto per il giovane 16 anni. I fatti su cui ha giudicato il tribunale dei minori di Reggio Calabria risalgono al 15 febbraio dello scorso anno quando, secondo l’impostazione accusatoria, a Taurianova, nel Reggino, Giacomo S. sparò a Battaglia alla fine di un litigio maturato all’interno del bar per futili motivi. Un solo colpo che attinse il giovane barista alla testa provocandone la morte.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?