Salta al contenuto principale

Sparatoria nel Potentino, settantenne
stermina una famiglia

Basilicata

Il triplice omicidio è avvenuto in strada, al culmine di un litigio. Una donna e i suoi due figli hanno perso la vita

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

Ettore Brucella, di 70 anni, ha fatto fuoco con un fucile, al culmine di un litigio con i suoi vicini di casa a Genzano di Lucania, uccidendo tre persone e ferendone gravemente una quarta. Le vittime della sparatoria sono una donna di circa di 50 anni, Antonietta Di Palma e i suoi due figli, Maria Donata e Matteo Menchise, mentre il marito, Leonardo Menchise, è rimasto ferito e versa in gravi condizioni in ospedale. I tre sono stati colpiti ad alcune decine di metri di distanza dalla lavanderia che gestiva la donna e che si trova non lontano dalla villa comunale di Genzano.

Il settantenne è stato bloccato dai Carabinieri: aveva con la famiglia Menchise un vecchio dissidio, da cui oggi, dopo l'ennesimo litigio, sarebbe scaturita la sparatoria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?