Salta al contenuto principale

Strage di Genzano, i familiari di Bruscella:
«condanniamo chi ha commesso crimine»

Basilicata

I familiari di Bruscella hanno scritto su un manifesto affisso oggi che «si dissociano e condannano chi ha commesso questo orrendo crimine».

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

«La moglie, i figli e i nipoti» di Ettore Bruscella (327156il pensionato che la sera della vigilia di Natale, a Genzano di Lucania, ha ucciso tre persone) – su un manifesto affisso oggi, nel paese, hanno scritto che «si dissociano» e «condannano chi ha commesso questo orrendo crimine».

«Vivendo con immenso dolore la tragedia che ha colpito e ha distrutto in modo diverso tante famiglie, sconvolgendo la nostra comunità – hanno scritto – desideriamo sottolineare che sia la moglie, i figli e i nipoti di chi ha commesso questo orrendo crimine si dissociano, disapprovando nel modo più assoluto il gesto e condannando chi l’ha commesso». I famigliari di Bruscella hanno sottolineato di «essere sinceramente vicini ai familiari di chi ha subito questo orrendo crimine e alla loro sofferenza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?