Salta al contenuto principale

Volley. Tonno Callipo, tre punti
facili contro Ravenna

Basilicata

I giallorossi battono un Ravenna sofferente in posto 4 e salgono in classifica. Blengini: «L’atteggiamento in campo è stato determinante»

Tempo di lettura: 
2 minuti 29 secondi

Al PalaValentia la Tonno Callipo Vibo ottiene il bottino pieno ai danni di Ravenna, davanti al numeroso pubblico di casa che non ha mancato di dare il suo sostegno anche nel turno natalizio. Una vittoria che permette ai calabresi di scalare posizioni in classifica assestandosi dietro le big del torneo e di rimanere così in corsa per le Final Eigth di Coppa Italia.
Blengini ha schierato Coscione in regia, Klapwijk opposto, Rak e Nikolov centrali, Cernic e Diaz martelli e Fanuli libero. Babini risponde con Corvetta, Quiroga, Mengozzi, Brunner, Moro, Sirri e Tabanelli libero.
Il commento di Manuel Coscione, della Tonno Callipo: “Sicuramente non abbiamo giocato la nostra migliore partita ma l’importante era fare 3 punti, era il nostro obiettivo e lo abbiamo raggiunto. È un risultato che ci consente di rimanere in corsa per la Coppa Italia e adesso andiamo a Modena fiduciosi di poter fare una buona partita”. Una partita strana, secondo Luca Sirri della Cmc Ravenna: “È stata una partita un po’ strana per noi: abbiamo trovato di fronte una squadra ben attrezzata ma, dal canto nostro, siamo stati un po’ insufficienti in battuta e a muro e questo ha permesso a Vibo di portarsi a casa la vittoria”.

La cronaca
Vibo subito padrona del gioco con Klapwijk e Rak in palla e Nikolov che mette a terra il punto dell’8-5. Sull’errore in battuta di Moro e sul 12-8 per Vibo, Babini ferma nuovamente il gioco. Il 16-11 del secondo time-out tecnico lo firma Diaz in pipe. Ravenna si fa sotto alla ripresa del gioco, che Blengini ferma a sua volta sul 16-11. Lo stop giova ai giallorossi che tornano a macinare gioco con la diagonale di Klapwijk e l’ace di Nikolov che firma il 21-15 fino alle 5 palle set del 24-19 e l’errore di Ravenna che frutta il primo set ai padroni di casa.

Nel secondo set parziale Vibo spinge sull’acceleratore trascinata da un Klapwijk efficiente sia in battuta che in attacco e dal buon rendimento dei centrali che fanno registrare percentuali importanti. Babini ferma il gioco sul 6-2 per Vibo mentre al primo time-out tecnico si arriva con il punto di Diaz dell’8-5. Sempre davanti Vibo, nonostante Ravenna tenti di accorciare con Moro che su ace sigla l’11-9. È Cernic a ristabilire le distanze portando i suoi sul 16-12. Da allora in poi è un crescendo continuo di Vibo, che gestisce un comodo +7 e chiude con Rak sul 25-19 per il 2-0 parziale.

Stesso copione nel terzo set: Vibo allunga con Diaz e il colpo di Coscione, mentre Klapwijk si rivela utile anche a muro fino all’errore di Roberts che vale l’8-4 per i giallorossi. È Cernic a siglare su ace il 12-6. Risponde Ravenna con Brunner, quando entra Grassano per Diaz e il mani-out trovato da Klapwijk porta Vibo sul 16-12. Volata finale per la Callipo che arriva al match point con l’invasione di Ravenna, conquistando infine la gara con l’errore di Sirri per il 25-18 finale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?