Salta al contenuto principale

Jacurso festeggia i 200 anni
dalla sua autonomia

Basilicata

Non solo i festeggiamenti di Natale a Jacurso ma anche le celebrazioni per festeggiare il bicentenario dal riconoscimento della sua autonomia

Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

Il Comune di Jacurso (Vv) ha festeggiato i 200 anni dal riconoscimento della sua autonomia risalente al 1811 anche se la fondazione del nucleo abitativo ha origini molto più antiche. La celebrazione dell’importante bicentenario è stata curata dall’Associazione Culturale Kalo Krio, che prende il nome dall’antico toponimo del Monte Contessa, il luogo «fresco e piacevole» da dove si scorgono entrambi i mari.
Franco Casalinuovo e Domenico Dastoli, i componenti dell’Associazione che da molti anni dedicano molto del loro tempo alla ricerca storica e geografica del luogo, agli usi e ai costumi, hanno ripercorso alcuni importanti momenti della storia del piccolo comune negli ultimi duecento anni: dal riconoscimento dell’indipendenza (nel momento di grande fermento seguito all’arrivo di Giochino Murat nel nostro Mezzogiorno) ai moti risorgimentali, dai due conflitti mondiali alla costruzione della strada consortile che, collegando Jacurso ai comuni vicini di Maida e Cortale, ne ha garantito la sopravvivenza e lo sviluppo. L’incontro, intitolato «Da Kalokrio a Jacurso. 200 anni di storia del Comune di Jacurso», si è aperto con i saluti del primo cittadino, Gianfranco De Vito (nel riquadro), e dell’Assessore alla cultura Loredana Ciliberto (curatrice dell’intera programmazione natalizia), ed ha visto la partecipazione anche di Domenico Mazza, altro cittadino jacursese che negli ultimi anni si è dedicato allo studio della storia del piccolo comune tra i due mari. Per l’occasione del bicentenario è stata realizzata una targa, riportante i confini territoriali del Comune, che sarà affissa all’interno della Casa Comunale.

Proseguono gli appuntamenti natalizi
Martedì 3 gennaio alle ore 17.30, il concerto della Red Basica Chamber Unite, ensemble fondato dal musicista Mirko Onofrio, nato a Catanzaro ed affermatosi prima come fondatore e animatore del progetto Red Basica e negli ultimi anni come componente della Brunori Sas, la fortunatissima band, capitanata da Dario Brunori, che ha conquistato i palcoscenici di tutta Italia. Per l’occasione i Red Basica si cimenteranno in un insolito ensemble, per un insolito repertorio di brani originali intorno a temi ed atmosfere natalizie.
Il 4 gennaio, sempre alle ore 17.30, sarà invece la volta di «Viaggio nella musica del mondo», un family concert con divertimenti musicali di autori vari, a cura di «Libero Ensemble» e del gruppo «Incanti d’Arpe». Il programma musicale del Family spazierà tra generi e stili diversi con l’obiettivo di soddisfare e coinvolgere grandi e piccini, un concerto in uno stile animativo che presenta anche giochi musicali per piccoli e grandi. «Libero Ensemble» è una compagine eterogenea che si dedica alla promozione e produzione musicale colta ed extra colta, italiana e internazionale. Composto da affermati strumentisti, i leader dell’Ensemble sono Sara R. Simari, Fabio Pepe e Sandro Meo, musicisti eclettici accomunati da un’esperienza lirico-sinfonica trentennale, maturata sotto la guida dei più grandi direttori d’orchestra. Hanno collaborato al fianco di artisti del calibro di Andrea Bocelli, Angelo Branduardi, Rossana Casale, Inti Illimani, Elio Pandolfi, Massimo Ranieri, Katia Ricciarelli, Oriella Dorella, Carla Fracci e Rudolph Nureyev. L’Ensemble «Incanti d’Arpe», invece, prende vita nel 2008 da un progetto didattico interno al Conservatorio di Musica «F. Torrefranca» di Vibo Valentia a cura di Sara Simari.
Con le prestigiose presenze di questi giorni, Jacurso punta ad una crescita culturale fondata sul confronto con artisti provenienti dalla nostra regione, ma che hanno maturato esperienza e successi internazionali, con la consapevolezza che la qualità delle scelte effettuate potrà contribuire alla crescita culturale di quanti vorranno partecipare a questi piccoli-grandi eventi. Entrambi i concerti si svolgeranno all’interno della sala convegni dell’ex-mercato coperto e saranno ad ingresso gratuito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?