Salta al contenuto principale

Vela. Quattro equipaggi della classe
olimipica in ritiro a Crotone

Basilicata

Le quattro squadre sono composte da Enzo ed Emanuele Savoini, Matteo Capurro, Matteo Puppo, Francesco Bendandi, Federico Pasini, Julian e Philipp Autenrieth, provengono da Genova, Ravenna e dalla Germ

Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

Hanno scelto le acque di Crotone come ritiro invernale per gli allenamenti in vista della stagione che si aprirà ufficialmente nel mese di febbraio, quattro equipaggi della classe 470, la classe olimpica di vela. Dal 27 dicembre al 7 di gennaio gli skipper, allenati da Simone Malagugini, campione italiano 420 nel 2001, sono ospiti della Lega navale italiana di Crotone che ha reso possibile questa importante collaborazione.
Le quattro squadre, composte da Enzo ed Emanuele Savoini, Matteo Capurro, Matteo Puppo, Francesco Bendandi, Federico Pasini, Julian e Philipp Autenrieth, provengono da Genova, Ravenna e dalla Germania. In particolare, il team tedesco è stato campione del mondo nella classe Optimist. Il file rouge che ha portato gli esperti velisti a scegliere il mare di Crotone come campo di allenamento è stato Nicola Drmac, direttore sportivo della Lni di Crotone e consigliere allo sport, che in passato ha allenato questi atleti a Genova.
«Qui a Crotone – ha spiegato Drmac – esistono delle condizioni meteo marine, nel periodo invernale, che non si trovano da nessun altra parte in Europa. L’obiettivo è quello di far venire a Crotone i velisti del nord Europa per allenarsi».
Il vice presidente della Lega navale di Crotone, Venturino Pugliese, ha evidenziato che «questo ritiro è per noi un primo esperimento. Contiamo di poter allargare a tutti questa esperienza per far crescere anche i nostri ragazzi e far conoscere il nostro territorio». Come primo esperimento è più che riuscito. Tanto più se si pensa che i quattro equipaggi 470 hanno preferito Crotone a Cagliari come ritiro. «A Crotone – ha osservato Malagugini - abbiamo trovato grande ospitalità. Abbiamo trovato condizioni meteo ottimali che ci hanno consentito di portare avanti i nostri allenamenti. Siamo stati colpiti, inoltre, dall’affetto e dall’accoglienza che la Lega navale di Crotone ci ha riservato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?