Salta al contenuto principale

Lamezia. Quarantenne si lancia nel fiume, ritrovato il pigiama

Basilicata

Proseguono le ricerche del quarantenne di Lamezia che si è tolto la vita gettandosi nel torrente Piazza dal ponte Notaro a Lamezia. Ancora non è stato ritrovato il corpo ma solo il suo pigiama

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Sono proseguite anche oggi le ricerche da parte dei Vigili del Fuoco di Catanzaro, del corpo del quarantenne V.P:, che s'è tolto la vita lanciandosi nel torrente Piazza dal ponte Notaro, vicino al parco fluviale di Via Ferlaino, l’arteria che collega Via dei Mille con Via Enrico Toti. Le acque in piena del torrente ancora non hanno restituito il corpo, mentre questa mattina il nucleo specialista SAF (speleo alpino fluviale) del Comando di Catanzaro, coadiuvati dai colleghi di Reggio Calabria, hanno ritrovato il pigiama dell’uomo, riconosciuto dalla madre del disperso. Sotto cura da 18 anni, V.P, si è lanciato nel fiume ieri mattina intorno alle 9.30, dopo essere uscito di casa con una tuta. Il quarantenne, probabilmente in preda ad una depressione, ha deciso di scavalcare la protezione del ponte. Il suo gesto è stato notato da una persona che si trovava in quel momento nel vicino parco che ha tentato di fermarlo senza riuscirvi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?