Salta al contenuto principale

Pensioni, ritardi pratiche Inps:
mille pagamenti a rischio

Basilicata

Il pagamento di un migliaio di pensioni potrebbe essere bloccato poichè «l'Inps non ha ancora completato il controllo di alcune pratiche, relative alla ricostruzione della situazione reddituale dei pe

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

Il reddito medio dei pensionati lucani è di circa 600 euro, «con evidente difficoltà di arrivare a coprire le spese mensili già alla terza settimana»: a questo si aggiungerà, in un migliaio di casi, «la sospensione delle prestazioni legate al reddito, perchè l’Inps non è in possesso delle dichiarazioni 'Red' «per il 2009 e il 2010».

Lo ha reso noto, in un comunicato, il segretario regionale dello Spi-Cgil, Maria Lorusso. Il pagamento di un migliaio di pensioni potrebbe essere bloccato poichè «l'Inps non ha ancora completato il controllo di alcune pratiche, relative alla ricostruzione della situazione reddituale dei pensionati». L’istituto previdenziale lo scorso settembre avrebbe richiesto la compilazione dei modelli 'Red', ma «a causa di problemi legati al blocco delle attività», non sarebbe garantita «la lavorazione dei documenti», e «pertanto – ha spiegato Lorusso – non sarà possibile entro il mese di febbraio garantire l’evasione di tutte le pratiche». Per questo motivo la Cgil ha chiesto «un confronto immediato con l’Inps, per chiarire – ha concluso Lorusso – la posizione dell’istituto e tutelare al massimo la situazione dei pensionati».

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?