Salta al contenuto principale

Trenitalia, occupati i binari nel Crotonese
convocato un vertice in prefettura

Basilicata

A seguito della manifestazione di protesta di questa mattina, è stato convocato un tavolo presso la Prefettura di Crotone con i sindaci del territorio

Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

Alcune decine di cittadini del comitato Pro Statale 106 hanno occupato questa mattina i binari della stazione ferroviaria di Cirò Marina, nel Crotonese, e stanno impedendo la circolazione dei treni. Alla base della protesta del comitato il taglio dei convogli nazionali deciso da Trenitalia.
Inizialmente era previsto un sit-in davanti alla stazione di Cirò Marina ma i partecipanti alla manifestazione hanno deciso di occupare la massicciata. Le Ferrovie dello Stato hanno istituito un servizio con bus sostitutivi e per oltre un’ora la circolazione ferroviaria è rimasta bloccata, in particolare i treni regionali fra Crotone e Sibari, sulla linea Metaponto-Reggio Calabria. La manifestazione, iniziata alle 8.15, si è poi conclusa intorno alle 9,30.

CONVOCATO UN TAVOLO IN PREFETTURA A CROTONE
I sindaci del crotonese che questa mattina hanno partecipato alla manifestazione di protesta contro i tagli ai treni sulla linea ferroviaria ionica, hanno ottenuto la convocazione immediata di un tavolo presso la Prefettura di Crotone. La delegazione è guidata dal sindaco di Cirò Marina, Roberto Siciliani, che aveva promosso la manifestazione.
La partecipazione è stata massiccia: numerosi i sindaci che si sono presentati alla manifestazione con tanto di gonfaloni comunali; presenti anche i rappresentanti dei sindacati e delle associazioni presenti sul territorio per testimoniare l’esigenza di collegamenti ferroviari decenti per evitare che questa parte della Calabria venga ulteriormente isolata. Assenti alla manifestazione il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, ed il presidente della Provincia, Stano Zurlo. Il vicesindaco di Cirò Marina, Amoruso, che non è nuovo a proteste eclatanti condotte per la statale 106, si è fatto incatenare su un palchetto allestito vicino ai binari.
E' stato il consigliere regionale Salvatore Pacenza, intervenuto alla manifestazione di Cirò Marina, a spiegare che la Regione ha proposto come misura immediata di attivare due collegamenti per Roma e Milano sulla fascia ionica. In seguito a questa notizia la delegazione di sindaci ha accolto l’invito di recarsi dal prefetto di Crotone per portare all’attenzione del rappresentante del governo la problematica nata dal taglio dei collegamenti ferroviari nel sud da parte di Trenitalia. Amoruso ha ribadito che se non si avranno risposte chiare e concrete continuerà la sua protesta restando incantenato davanti alla stazione invitando tutti a sostenerlo nella battaglia. Questo pomeriggio alla Camera dei deputati, è prevista nel corso del question time, la risposta del governo all’interrogazione sui tagli dei treni al Sud che è stata presentata dall’onorevole Franco Laratta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?