Salta al contenuto principale

Arrestato per tentata estorsione
un pregiudicato di Pellaro

Basilicata

Voleva cacciare una famiglia da una casa popolare regolarmente assegnata a loro. E per questo li ha minacciati con una pistola

Tempo di lettura: 
1 minuto 0 secondi

I carabinieri della Stazione Pellaro (Rc) hanno arrestato Monorchio Paolo Antonio, 41 anni, pluripregiudicato con l’accusa di tentata estorsione aggravata e detenzione illegale di munizioni.I militari sono intervenuti in località "Sottolume" di Pellaro a seguito della richiesta di intervento di una famiglia minacciata da un uomo armato di pistola. All’arrivo dei militari, Monorchio, era ancora presente sul posto mentre inveiva rabbiosamente verso gli inquilini dell’appartamento. Questi ultimi hanno riferito ai carabinieri che il motivo per il quale l’uomo li aveva minacciati era farli andar via da quell’appartamento di edilizia popolare a loro regolarmente assegnato poiche’ avrebbe voluto farvi alloggiare una propria parente.
La difesa del diritto all’abitazione regolarmente ottenuta ha però prevalso sulle intimidazioni dell’uomo che ha precedenti per associazione di tipo mafioso e la segnalazione ai carabinieri ha consentito una rapida ricostruizione della vicenda e l’arresto dell’uomo per tentata estorsione aggravata.
Della pistola Monorchio si era disfatto prima dell’arrivo dei militari ma la stessa, a seguito delle ricerche effettuate, è stata rinvenuta abbandonata poco distante; si tratta di un’arma a salve modificata con all’interno un colpo cal.7,65. L’uomo è stato arrestato e tradotto presso la Casa Circondariale di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?