Salta al contenuto principale

Candidoni. Danneggiano un frutteto
arrestati due fratelli

Basilicata

I due fratelli sorpresi mentre tagliavano le radici da un frutteto. Arrestati per danneggiamento aggravato

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

I Carabinieri dello Squadrone Eliportato Cacciatori «Calabria» e di Gioia Tauro, durante un servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso in un terreno di Candidoni (Rc), due fratelli di Rosarno mentre, mentre tagliavano le radici di alcune piante di Kiwi. Giuseppe e Domenico Zangari (in foto), di 50 e 54 anni, sono stati arrestati. I due, dopo essere entrati a bordo della loro Fiat 500 in una piantagione della contrada Barracconi di Candidoni, utilizzando una motosega, hanno reciso il fusto di circa 50 piante. I due fratelli, che hanno a loro carico diversi precedenti polizia, forse avendo percepito la presenza dei Carabinieri che stavano avvicinandosi, hanno improvvisamente interrotto la loro opera e si sono allontanati a bordo dell'auto. Ma i Carabinieri li hanno bloccati lungo la strada statale 18 e condotti in caserma a Rosarno dove i due non hanno fornito alcuna motivazione per il loro gesto e sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di danneggiamento aggravato. I Carabinieri stanno ora accertando chi fosse il proprietario del fondo agricolo che potrebbe essre la vittima di una vera e propria intimidazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?