Salta al contenuto principale

'Ndrangheta, confiscati beni
tra Calabria e Lazio

Basilicata

Le indagini hanno consentito di ricostruire un intreccio di rapporti commerciali e societari gestito da Nicola Fiarè affiliato all’omonima cosca di San Gregorio d’Ippona

Tempo di lettura: 
0 minuti 23 secondi

Confiscati beni per sei milioni di euro, dai finanzieri del Gico di Catanzaro e del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia, in collaborazione con lo Scico di Roma, a Nicola Fiarè, di 47 anni.
L'uomo è ritenuto un elemento di spicco dell’omonima cosca di San Gregorio d’Ippona (Vv) e secondo le indagini sono stati ricostruiti i rapporti commerciali e societari gestiti, anche attraverso dei prestanome, da Fiarè, soprattutto a Roma, dove aveva il centro dei suoi affari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?