Salta al contenuto principale

Serie D. Il Cosenza ha nuovo
allenatore: è Tommaso Napoli

Basilicata

Dopo giorni di attesa la società ha comunicato ufficialmente il nome del nuovo allenatore della Nuova Cosenza Calcio

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

La società Nuova Cosenza Calcio ha ufficialmente comunicato che il nuovo allenatore della squadra rossoblù è Tommaso Napoli. L’incontro con il nuovo tecnico della società è previsto alle 17,30 nella sala stampa dello stadio San Vito. La firma e l’annuncio sono arrivati ieri sera e confermate dal presidente Eugenio Guarascio. «E’ stata una scelta condivisa. Dall’area tecnica? A quanto pare sì. Sono soddisfatto comunque». All’investitura di Tommaso Napoli erano presenti Guarascio, Fiore, Leonetti e Quaglio.
La squadra intanto, sosterrà oggi una sola seduta, cercando di trovare una dimensione giusta per l’anticipo di sabato a Noto, in terra di Sicilia. La classifica impone ai rossoblù di trovare una vittoria per non vanificare i tre punti ottenuti sul sintetico di Rosarno.
Keba Gassama, non ha partecipato all’allenamento per dirigersi invece a sostenere un esame ecografico utile a verificare le sue condizioni dopo lo scontro con il portiere della Nuvla. Lui, il giovane senegalese, spera di farcela, e dunque essere in campo sul terreno siciliano del Noto. Per sabato il Cosenza recupera anche Rapisarda che ha scontato il turno di squalifica, mentre dovrà fare a meno ancora di Aniello Parisi. Ecco che bisognerà riassestare la linea difensiva dove sarà squalificato Scigliano. E’ molto probabile che lo schieramento preveda Ciano e Varriale centrali, con Potestio a destra e Rapisarda a sinistra. Con gli altri under che dovrebbero essere Castellano e Biondo, a meno che proprio Gassama non recuperi proponendo altre soluzioni per l’assetto del team. C’è attesa tra la tifoseria per l’esame del ricorso del Cosenza per le ultime due residuali giornate di squalifica al San Vito. Dopo aver giocato a Rosarno, dove il Cosenza è stato accolto molto bene con cortesia e ospitalità, si attendono ora altre due gare praticamente fuori casa, a porte chiuse.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?