Salta al contenuto principale

Sciopero dei Tir, camion ancora fermi
a Villa San Giovanni

Basilicata

Una situazione pesante per i camionisti bloccati con i loro mezzi pesanti a Villa San Giovanni da quasi una settimana. Ieri docce calde allo stadio

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Sono saliti a 190 i mezzi pesanti costretti a fermarsi nelle aree di sosta per l’impossibilità di traghettare in quanto il blocco agli imbarcaderi di Villa San Giovanni (Rc) per i camion diretti in Sicilia prosegue anche oggi, in conseguenza dello sciopero dei Tir in atto sull'Isola. Molti camionisti si sono sistemati negli alberghi della zona in attesa che il blocco in Sicilia finisca. La polizia stradale non segnala disagi per gli automobilisti. E ieri intanto sono state messe in campo azioni di assistenza ai camionisti in sosta forzata nei piazzali degli imbarcaderi. Alcuni pulmini del Comune e un pullman “Costaviolabus” hanno provveduto a trasportarli, a gruppi di trenta, negli spogliatoi dello stadio “Santoro” per farli rigenerare con una doccia calda. A ciò si è aggiunto il pranzo che, su interessamento del consigliere comunale Claudio Cama, i camionisti hanno potuto gustare nel primissimo pomeriggio. Continui i contatti del sindaco Rocco La Valle con i vertici delle società di navigazione Rfi e Caronte&Tourist, per cercare di risolvere in sinergia l'emergenza. La Caronte, in particolare, ha fornito bagni chimici in modo da implementare i servizi igienici nella zona. Il Comune di Villa cercherà inoltre di coinvolgere i ristoratori (e non solo) del posto in caso, nonostante lo stop allo sciopero, dovesse perdurare una situazione di blocco. Quasi una settimana di “passione”, dunque, per Villa. Per fortuna senza seri problemi per cittadini e operatori economici, con questi che, in particolare, promuovono appieno il comportamento dei camionisti. «Non hanno dato assolutamente nessun fastidio», dicono in coro i commercianti che operano nei pressi della zona bloccata.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?