Salta al contenuto principale

Reggio, nove arresti per rissa
e resistenza a pubblico ufficiale

Basilicata

Una rissa a colpi di bastoni di legno e bottiglie rotte. I carabinieri hanno arrestato 9 indiani di cui sei irregolari in Italia

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

I Carabinieri hanno tratto in arresto a Reggio Calabria nove cittadini di origini indiana con l’accusa di rissa aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Intorno alle 14,00 sarebbe arrivata alla centrale operativa una telefonata nella quale veniva segnalata una rissa furibonda in via De Nava angolo via Georgia. Tre pattuglie al loro arrivo hanno constatato che diversi cittadini extracomunitari si stavano picchiando selvaggiamente anche con bastoni e bottiglie in vetro rotte. I militari sono stati anche aggrediti e hanno faticato non poco per riuscire a fermare tutti i soggetti che sono stati accompagnati in caserma. Dei nove cittadini indiani fermati, sei sono risultati irregolari sul territorio nazionale. Per due di essi si sono rese necessarie cure mediche a seguito delle contusioni riportate nella rissa. Tutti sono stati tratti in arresto e condotti al Tribunale di Reggio Calabria per l’udienza di convalida. Sul posto sono stati repertati due pesanti bastoni in legno e bottiglie rotte usate come armi improprie (in foto).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?