Salta al contenuto principale

Truffa all'Inps. 31 braccianti denunciati tra loro ex assessore

Basilicata

Maxi inchiesta dei carabinieri di Vibo Valentia che ha portato all'emersione di una presunta truffa ai danni dell'Inps che coinvolge in tutto 31 braccianti agricoli tra i quali anche un ex assessore

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

Un uomo di 45 anni F.R. imprenditore agricolo, ex assessore comunale di Maierato, è stato denunciato dai carabinieri della Compagnia di Vibo Valentia, con l’accusa di truffa aggravata continuata e falsità in scrittura privata. Il danno subito dall’Ente previdenziale ammonta ad oltre 220mila euro: 31 i braccianti coinvolti nella truffa.
Da mesi l’imprenditore faceva figurare decine di giornate lavorative su un terreno fra l’altro non di sua proprietà. Il fatto è avvenuto a Maierato, un comune nei pressi di Vibo Valentia, dove i miliari dell’Arma di quella stazione diretti dal maresciallo Antonio Cannizzaro, unitamente agli ispettori previdenziali, hanno esaminato decine di richieste per il pagamento delle giornate agricole, scoprendo appunto come in oltre 31 casi, le richieste non fossero che una vera e propria truffa. Contemporaneamente sono state avviate le procedure per la restituzione di quanto indebitamente percepito. Non è la prima volta comunque che gli uomini dell’Arma della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia scoprono delle maxi truffe ai danni dell’erario, un fenomeno purtroppo diffuso e difficile da estirpare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?