Salta al contenuto principale

Basilicata tra muri di neve.
Vulture-Melfese arriva l'esercito

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

STRADE secondarie impercorribili, su quelle principali continui disagi, macchine, tir e mezzi spartineve bloccati, la Fiat ferma, emergenza continua per i malati, treni fermi sulla linea Foggia-Potenza e alcuni paesi completamente isolati per buona parte della mattinata. E’ questa la fotografia del Vulture-Melfese-Alto Bradano che ha conosciuto uno dei giorni più critici degli ultimi anni. Anche per questo in giornata è previsto l’arrivo dell’esercito nella città di Melfi che con i propri mezzi dovrebbe garantire interventi in quelle zone più critiche. Le scuole sono rimaste chiuse in tutti i paesi e alcune contrade, al momento in cui si scrive, sono ancora isolate. Forenza è stata isolata per tutta la giornata di ieri. In alcune zone la’altezza della neve è arrivata a tre metri. Situazione critica a Venosa, Palazzo San Gervasio, Melfi, Rionero e Maschito (qui la neve ha raggiunto in alcuni punti i 2 metri di altezza) ma anche gli altri paesi l’emergenza non è certo finita. Le strade provinciali della zona sono state liberate solamente nella tarda mattinata di ieri. Insomma un giorno vissuto pericolosamente soprattutto per i sindaci che hanno dovuto fare il possibile per ridurre i disagi. Le previsioni non promettono nulla di buono e la situazione potrebbe precipitare già nelle prossime ore.

gio. ros.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?