Salta al contenuto principale

Scopelliti: "Boom di turisti stranieri nel 2011, aumento del 15,7%"

Basilicata

Il presidente della Regione ha presentato i dati dello scorso anno con un incremento di 293 mila presenze. La Calabria si prepara alla Bit di Milano riducendo gli investimenti per le fiere

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

di SAVERIO PUCCIO
Aumentano i turisti stranieri in Calabria, nel 2011, con un +15,7 per cento, mentre le presenze di italiani salgono dell'1 per cento. Complessivamente l'incremento registrato è del 3,5 per cento, pari a più di 293 mila presenze. Un bilancio positivo quello illustrato dal presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta a palazzo Alemanni, a Catanzaro. Nello specifico, il 93,3 per cento dei pernottamenti di turisti stranieri si registrano sulle coste, circa il 76 per cento sulla costa tirrenica e il 17,5 per cento su quella ionica, a cui si aggiungono il 5,4 per cento nell'entroterra e l'1,3 per cento in montagna. La Calabria è meta preferita per i turisti tedeschi (oltre il 35 per cento delle presenze complessive) seguiti dai francesi (11 per cento). Gli italiani che hanno scelto la Calabria, invece, sono prevalentemente campani, con il 29,1 per cento, seguiti dai laziali (12,3 per cento).
Con queste premesse Scopelliti ha annunciato la partecipazione della Regione alla Bit di Milano, con uno stand di 600 metri quadri, spazi dedicati alle province e agli aeroporti. Ci sarà posto anche per la promozione dei prodotti tipici, seguendo il brand voluto e presentato lo scorso anno.
“Abbiamo ridotto il budget per la partecipazione alla Bit di Milano del 50 per cento - ha sottolineato Scopelliti - perché riteniamo che la nostra strategia di comunicazione deve ridurre gli investimenti per le fiere per produrre rapporti con altri Paesi. Questo può avvenire attraverso il coinvolgimento di tour operator, incentivando le nuove tratte aeree e con un investimento di 3 milioni di euro sulla charteristica. E' necessario e importante lavorare nel breve periodo, rendendo la nostra regione vicina al resto del mondo”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?