Salta al contenuto principale

De Filippo apre al futuro

Basilicata

Nella relazione in consiglio De Filippo chiude la verifica, auspica coesione e spiega le prossime mosse della giunta

Tempo di lettura: 
2 minuti 56 secondi

POTENZA - Tutto secondo copione. De Filippo ha fatto il punto della situazione -chiudendo di fatto la verifica politica partita nello scorso novembre - e ha invitato tutte le forze politiche presenti in consiglio regionale a una maggiore coesione (per quanto riguarda il centrosinistra) e a una maggiore collaborazione (all’opposizione). Il presidente della giunta intervenendo in consiglio regionale ieri mattina ha parlato per oltre 50 minuti. Era attesa la relazione del governatore: in pratica si è trattato del primo discorso ufficiale sul perchè della verifica regionale e quindi sul rimpasto di giunta. Al suo fianco infatti, per la prima volta hanno preso posto nello spazio dedicato agli assessori, Marcello Pittella e Vincenzo Viti. Ovviamente c’erano tutti e 4 i riconfermati Mazzocco, Mancusi, Mastrosimone e Martorano ma seduti (tranne Martorano) su poltrone diverse per il cambio delle deleghe.
E’ stato un discorso che si è sviluppato su due tronconi. Quello politico e quello programmatico. In verità la seconda parte è stata quella più sostanziosa con De Filippo che in pratica ha presentato le idee e le proposte che saranno alla base del lavoro della giunta già dalle prossime settimane.
In particolare De Filippo ha spiegato: «Il rimpasto ha come obiettivo il rafforzamento dell’azione politica e amministrativa del centrosinistra, in un tempo nuovo nello scenario degli schieramenti a livello regionale e nazionale».
Il governatore lucano ha giudicato positivamente l’operato della prima parte della legislatura, cominciata con quello che ha definito «un vero e proprio esperimento di coalizione di centrosinistra, che alle elezioni ha presentato una squadra che va dall’Udc alla Sel». De Filippo quindi fotografando il momento di crisi generale ha chiesto a tutto il consiglio «di proseguire sul percorso della cooperazione e dell’unità». Altro punto su cui si è soffermato il presidente della Regione è quello secondo cui «non ci sono mai stati trasformismi o ribaltoni, ma un riequilibrio necessario per riperimetrare il programma». Immancabili poi i ringraziamenti ai due assessori sostituiti, Erminio Restaino (assente tra i banchi dei consiglieri) e Rosa Gentile: «A loro va il nostro ringraziamento e loro sanno che la vita pubblica è fatta di passi indietro, di chiamate e di avvicendamenti».
Il governatore è quindi passato alle prossime “sfide” programmatiche. Sullo sfondo De Filippo ha posto “Il Patto per la crescita Obiettivo 2012” e ha evidenziato tre settori in particolare.
SANITA’: De Filippo ha illustrato le difficoltà generali e i tagli nazionali e ha illustrato le sfide del nuovo piano sanitario che è al vaglio del consiglio. Ha poi annunciato che «è in corso di analisi una nuova proposta per la modulazione del ticket su farmaceutica e specialistica in base all’Isee e si procederà anche in direzione dell’elaborazione di pacchetti di ticket per patologia, al fine di evitare costose duplicazioni di ticket a carico dei cittadini nell’ambito di processi diagnostici e terapeutici complessi».
AMBIENTE: De Filippo ha indicato una serie di azioni per perseguire «la riduzione della vulnerabilità del sistema ambientale, la tutela e la valorizzazione delle risorse naturali, la promozione di modelli avanzati di governance ambientale», puntando al «miglioramento e l’ottimizzazione del ciclo di gestione dei rifiuti».
ENERGIA:«La ricerca di un adeguato equilibrio tra sviluppo economico e tutela dell'ambiente», questa la bussola per l'orientamento delle politiche regionali in materia di gestione delle risorse naturali secondo De Filippo che poi ha sottolineato sulle estrazioni petrolifere: «Qualsiasi aumento di produzione, sottoposta ad una rigorosa valutazione di sostenibilità, sarà possibile solo dopo democratiche e trasparenti valutazioni della comunità a partire da questo consiglio».

Salvatore Santoro

http://www.facebook.com/pages/Il-Quotidiano-della-Basilicata/14415881228...|14]Visita la nostra pagina Facebook

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?