Salta al contenuto principale

Costa Allegra, il cappellano a bordo è della Diocesi di Cosenza

Basilicata

E' don Camillo Sessa, 48 anni, originario di Licata, già parroco a Belmonte Calabro ed a Domanico dopo aver svolto il compito di vice parroco in alcune parrocchie della città bruzia

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

E' un sacerdote del clero cosentino il cappellano imbarcato sulla Costa Allegra. Si tratta di don Camillo Sessa, 48 anni, originario di Licata (Agrigento). Don Camillo in diocesi è stato parroco a Belmonte Calabro ed a Domanico, entrambi paesi in provincia di Cosenza, dopo aver svolto il compito di vice parroco in alcune parrocchie della città. Don Giacomo Martino, direttore nazionale dell’Apostolato del Mare che rappresenta i cappellani di bordo ha dichiarato che ancora non ha avuto occasione di sentire «il giovane cappellano, a uno dei suoi primi incarichi».
L’arcivescovo di Cosenza-Bisignano, monsignor Salvatore Nunnari, appresa la notizia sta seguendo costantemente l’evolversi della situazione ed è in contatto con l’ufficio dell’Apostolato del mare. Dal direttore don Martino ha ricevuto rassicurazioni sullo stato di salute del sacerdote e dei passeggeri e che entro l’una di giovedì notte (ora italiana) tutti saranno a terra. L'arcivescovo ha assicurato la preghiera personale e della Chiesa cosentina per tutti i passeggeri e per don Camillo che da poco ha iniziato questo ministero.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?