Salta al contenuto principale

Vincita milionaria a Venosa
con un biglietto da 5 euro

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 20 secondi
 Un anonimo “turista per sempre” si porta a casa 1.740.000 euro  
Vincita milionaria a Venosa
VENOSA - Non c’è che dire. Quello di Venosa è stato senza ombra di dubbio un inizio d’anno con il botto. E non stiamo parlando di fuochi pirotecnici o affini. Stiamo parlando, invece, di una vincita senza precedenti, almeno in Basilicata. 1.700.000 euro con un “gratta e vinci” della serie “Turista per sempre”. La dea bendata ha “portato” bene ad un anonimo signore (anche se rumors parlano di una signora) che tra la fine dello scorso anno anno e l’inizio di questo si è recato nella nel Tabacchino “Zullino” in via Armando Diaz e ha chiesto un biglietto da 5 euro. A comunicare la vincita alla ricevitoria è stata la stessa “Lottomatica”, la società che gestisce le vendite e leader nel settore delle scommesse. «Nella nostra rivendita - ci ha detto il proprietario raggiunto telefonicamente - vendiamo dai 50 ai 100 “gratta e vinci” al giorno» quindi è impossibile risalire al fortunato vincitore. Quasi certa la sua origine venosina. La vincita è situata al ventesimo posto della casistica italiana. Di certo è tra le più grosse mai effettuate in Basilicata e la prima in assoluto nel Vulture-Melfese. Ma quanto ha vinto l’anonimo signore o signora? Il concorso “Turista per sempre” è particolare. Oltre a una rendita è possibile avere fin da subito un bel gruzzoletto che in tempi di crisi come questa è autentica “manna dal cielo”. Ma veniamo ai dettagli. Il vincitore riceverà subito 200.000 euro. Poi per i prossimi 20 anni avrà un assegno di circa 6.000 euro al mese. Finito questo periodo riceverà un saldo di circa 100.000 euro. Conti alla mano sommando la rendita ai 300.000 l’anonimo vincitore avrà intascato la modica somma di 1.740.000 euro. Davvero niente male in un tempo in cui la crisi la fa da padrona.
Il tagliandoè stato vendutonella Tabaccheria  “Zullino”di via Diaz

VENOSA - Non c’è che dire. Quello di Venosa è stato senza ombra di dubbio un inizio d’anno con il botto. E non stiamo parlando di fuochi pirotecnici o affini. Stiamo parlando, invece, di una vincita senza precedenti, almeno in Basilicata. 1.700.000 euro con un “gratta e vinci” della serie “Turista per sempre”. La dea bendata ha “portato” bene ad un anonimo signore (anche se rumors parlano di una signora) che tra la fine dello scorso anno anno e l’inizio di questo si è recato nella nel Tabacchino “Zullino” in via Armando Diaz e ha chiesto un biglietto da 5 euro. A comunicare la vincita alla ricevitoria è stata la stessa “Lottomatica”, la società che gestisce le vendite e leader nel settore delle scommesse. «Nella nostra rivendita - ci ha detto il proprietario raggiunto telefonicamente - vendiamo dai 50 ai 100 “gratta e vinci” al giorno» quindi è impossibile risalire al fortunato vincitore. Quasi certa la sua origine venosina. La vincita è situata al ventesimo posto della casistica italiana. Di certo è tra le più grosse mai effettuate in Basilicata e la prima in assoluto nel Vulture-Melfese. Ma quanto ha vinto l’anonimo signore o signora? Il concorso “Turista per sempre” è particolare. Oltre a una rendita è possibile avere fin da subito un bel gruzzoletto che in tempi di crisi come questa è autentica “manna dal cielo”. Ma veniamo ai dettagli. Il vincitore riceverà subito 200.000 euro. Poi per i prossimi 20 anni avrà un assegno di circa 6.000 euro al mese. Finito questo periodo riceverà un saldo di circa 100.000 euro. Conti alla mano sommando la rendita ai 300.000 l’anonimo vincitore avrà intascato la modica somma di 1.740.000 euro. Davvero niente male in un tempo in cui la crisi la fa da padrona.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?