Salta al contenuto principale

La giunta regionale destina
9 mln all’Alta formazione

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

In particolare, i voucher sono rivolti a disoccupati o inoccupati, residenti in Basilicata o lucani emigrati all’estero, e in possesso di uno dei seguenti titoli: diploma di laurea vecchio ordinamento, laurea triennale, laurea specialistica/magistrale, titolo equipollente rilasciato da Università straniere.

L’entità massima concedibile del voucher non può superare 10.800 euro. Il contributo è interamente riconosciuto al beneficiario a condizione che abbia frequentato almeno il 70 per cento delle ore complessive previste. Al di sotto del 70 per cento, l’entità del voucher è commisurato proporzionalmente alle ore di effettiva frequenza. Agli aventi diritto che siano residenti in una località diversa da quella dello svolgimento dei percorsi di Alta formazione, la Regione concede inoltre un contributo forfettario per spese di soggiorno fino ad una massimo di 200 giorni di frequenza.

Le istanze per accedere ai contributi devono essere presentate esclusivamente compilando il formulario di domanda informativo (dichiarazione unica) disponibile sul portale istituzionale della Regione Basilicata www.basilicatanet.it.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?