Salta al contenuto principale

Caso Claps, al via a Salerno il processo d'Appello

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 24 secondi

 

E' stata rinviata la 20 marzo l'udienza del processo d’appello a carico di Danilo Restivo, unico imputato per l’omicidio di Elisa Claps. La decisione 'e stata appresa in camera di consiglio della Corte d’Assise d’Appello presieduta da Federico Cassano. In aula non c'era Restivo per legittimo impedimento: non è infatti ancora arrivato l’ok dai giudici inglesi alla richiesta di consegna temporanea avanzata dallo stesso Restivo al fine di prendere parte al processo.
Alfredo Bargi, legale di Danilo Restivo:«A giusta ragione Restivo si proclama innocente. Agli atti non c'è la prova della sua responsabilità ed è la convinzione della difesa. Questo è un processo indiziario. È tutto un problema di valutazione degli indizi, di approfondimenti di varie piste. Quando dico che Restivo fa bene a dirsi innocente la convinzione della difesa non è di stile» 
Il 43enne potentino condannato in primo grado a 30 anni di carcere per l’omicidio di Elisa Claps. Danilo Restivo potrebbe essere presente nelle prossime udienze davanti alla corte d’assise d’appello di Salerno solo se la giustizia inglese accorderà la custodia temporanea in Italia già richiesta. 
Gildo Claps ammette: «non ce lo aspettavamo che Restivo volesse venire in Italia». Il fratello di Elisa parla di “argomentazione pretestuosa e tattica dilatoria della difesa». «Per 20 anni non ha raccontato la verità – ha aggiunto - dubito possa farlo adesso».

E' stata rinviata la 20 marzo l'udienza del processo d’appello a carico di Danilo Restivo, unico imputato per l’omicidio di Elisa Claps. La decisione 'e stata appresa in camera di consiglio della Corte d’Assise d’Appello presieduta da Federico Cassano. In aula non c'era Restivo per legittimo impedimento: non è infatti ancora arrivato l’ok dai giudici inglesi alla richiesta di consegna temporanea avanzata dallo stesso Restivo al fine di prendere parte al processo.

Alfredo Bargi, legale di Danilo Restivo:«A giusta ragione Restivo si proclama innocente. Agli atti non c'è la prova della sua responsabilità ed è la convinzione della difesa. Questo è un processo indiziario. È tutto un problema di valutazione degli indizi, di approfondimenti di varie piste. Quando dico che Restivo fa bene a dirsi innocente la convinzione della difesa non è di stile».

 

 Danilo Restivo, Il 43enne potentino condannato in primo grado a 30 anni di carcere per l’omicidio di Elisa Claps, potrebbe essere presente nelle prossime udienze davanti alla corte d’assise d’appello di Salerno solo quando la giustizia inglese accorderà la custodia temporanea in Italia già richiesta. Gildo Claps ammette: «non ce lo aspettavamo che Restivo volesse venire in Italia. Per 20 anni non ha raccontato la verità, dubito possa farlo adesso».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?