Salta al contenuto principale

Maltempo, le previsioni per la Basilicata:
ancora pioggia e neve a metà settimana

Basilicata

Tempo di lettura: 
7 minuti 23 secondi

 

Ieri è nevicato praticamente su tutta la Basilicata. Da Potenza a Matera, da
Lagonegro a Policoro, i fiocchi sono caduti su tutto il territorio regionale
dalle cime appenniniche fino alle spiagge dello Jonio. Si tratta di una rarità
quasiunicaper unazonapostaallanostralatitudine. Inmontagnalaneve
supera il metro e mezzo ai 1500 metri, con le piste tutte perfettamente ed
abbondantemente innevate. Ed anche questa, per questo inverno, rappresenta
una novità. A proposito di neve e di sciatori, un ingegnere del
Dartmouth College Research Lab in New Hampshire, Victor Petrenko,
pare aver messo a punto addirittura un dispositivo capace di rallentare
una discesa sugli sci. Il sistema consiste di una coppia di fili che corre lungo
i bordi di ciascuno sci, connessi ai terminali opposti di una batteria da tre
volt.Ogni pochimillimetri,daciascun filo si diparte un elettrodo,cheattra -
versa lo sci per il largo. L'effetto frenante dipende dalle proprietà del ghiac -
cio, che è un materiale dielettrico e può quindi trattenere una carica. Quando
un elettrodo carico viene a contatto con il ghiaccio vi induce una carica
di segno opposto. Poiché però le cariche di segno contrario si attraggono,
lo sci viene attirato più vicino alla neve, aumentando l'attrito. Il freno non
permette quindi di arrestare la propria discesa,maevita però che la velocità
aumenti in modo incontrollato.
Dicevamo della neve abbondante di questi giorni. La posizione del minimo
di bassa pressione, tra sabatoe domenicaha penalizzatofortemente
l'area Sud della Basilicata, con decine e decine di centimetri a quote collinari
sul Mercure, il Pollino, il Senisese, la bassa Val d'Agri. Qualche centimetroa
bassaquotaanche inValBasentoe lungoilCavone, solofiocchi
o poco più su Matera. Da segnalare le temperature davvero basse registrate
nella notte tra sabatoedomenica:pocoprima delle 5 del mattino,a
Potenza il termometrosegnava 8 gradi sottozero, quasi 10nel suo hinterland.
Stamane il freddo sarà ancora intenso, ma rapidamente le temperature
tenderannoad aumentaresia peril maggiorsoleggiamento, siaper ilgraduale
ingresso di correnti da Sud-Sudovest. La giornata trascorrerà all'insegna
del sole e delle schiarite. Solo sul Lagonegrese dal pomeriggio
giungerannole prime nubiche,dalla notte, produrrannofenomenidiffusi.
Martedì avremo di nuovo maltempo. Pioverà forte sul Tirreno ed in Appennino,
con la neve che inizialmente cadrà solo oltre i 1000 metri, in calo dalla
notte. Mercoledì e giovedì sulla Basilicata avremo tempo instabile, con
pioggia e neve oltre i 6-700 metri. Venerdì si farà strada un generale miglioramento,
accompagnato da un temporaneo rialzo termico. Nelweekend
persisteràcomunqueunanuvolosità irregolare, più organizzata tra il Vulture
ed il Bradano, con locali deboli precipitazioni. Farà di nuovo freddo.
Lunedì: Qualche addensamento sulla Basilicata nelle prime ore del mattino
ma senza precipitazioni. Splenderà poi il sole per gran parte delle giornata.
Dal pomeriggio avremo, però, un graduale aumento della nuvolosità
sul settoretirrenico ma, almenoinizialmente, non siavranno precipitazioni.
Rovesci in arrivo nella notte. Temperature diurne in generale aumento.
Martedì:Maltempo sututta la Basilicata. Pioverà in giornata su tutta la regione,
con fenomeniperò piùintensi edabbondanti sulLagonegrese esu
tutto il settore appenninico. In mattinata la neve cadrà oltre i 1000-1200
metri ma, tra la sera e la notte, i fiocchi scenderanno fino ai 600-700 metri
per l'ingresso di aria più fredda. Venti forti da Ovest-Nordovest e mari da
mossi a molto mossi.
Mercoledì: Sulla Basilicata sarà in azione un minimo di bassa pressione
alimentatodaaria polareNordAtlantica.Avremopiogge e rovesci diffusi,
con nevicate di debole-moderata intensità mediamente al di sopra dei
600-700 metri. I fenomeni saranno più intensi sul Lagonegrese ed in Appennino.
Temperature in diminuzione, venti forti da Nordovest, mari molto
mossi.
Giovedì: Ancora moltenubi sulla Basilicata conprecipitazioni sparse. Farà
freddo, con la neve che cadrà oltre i 500-600 metri. Non si tratterà comunque
di precipitazioni abbondanti e, anzi, avranno carattere intermittente.
In serata i fenomeni tenderanno ad attenuarsi a partire dall'area tirrenica.
Temperature minime stazionarie, massime in ulteriore calo, venti
moderati settentrionali.
Venerdì: Nuvolosità irregolare sulla Basilicata, con schiarite sempre più
ampie fin dal mattino sull'area tirrenica. Le ultime precipitazioni interesse -
ranno il Vulture, il Bradano, il Metapontino nelle primissime ore del mattino,
ma tenderanno a cessare già in mattinata. Dal pomeriggio si andrà verso
ungenerale miglioramento. Massimein lieve aumento, venti moderati
da Nord-Nordovest.
Sabato: Mattinata generalmente soleggiata anche se piuttosto fredda.
Tra il pomeriggio e la sera torneranno le nubi sul settore bradanico, Appennino,
area del Vulture, con possibili deboli precipitazioni solo però tra la sera
e la successiva notte. Tempo discreto invece per tutto il giorno sul settore
tirrenico. Temperature massime in lieve aumento, venti deboli orientali,
mari mossi.
Domenica: Nubi irregolari sulla Basilicata per tutto il giorno, con possibili
deboli precipitazioni sul settore bradanico, Vulture e Materano. Non si
esclude il ritorno della neve a quote basse per l'ingresso di aria piuttosto
fredda d'origine continentale. Schiarite e spazi soleggiati invece sul Lago -
negrese e la costa tirrenica. Temperature in generale diminuzione, venti
da Est-Nordest.
Giuseppe Pomarico

Tra sabato e domenica scorsi la neve è scesa praticamente su tutta la Basilicata. Da Potenza a Matera, da Lagonegro a Policoro, i fiocchi sono caduti su tutto il territorio regionaledalle cime appenniniche fino alle spiagge dello Jonio. Si tratta di una rarità quasi unica per una zona posta alla nostra latitudine. In montagna la neve supera il metro e mezzo ai 1500 metri, con le piste tutte perfettamente  innevate. Ed anche questa, per questo inverno, rappresenta una novità. 

La posizione del minimo di bassa pressione, tra sabato e domenica ha penalizzato fortemente l'area Sud della Basilicata, con decine e decine di centimetri a quote collinari sul Mercure, il Pollino, il Senisese, la bassa Val d'Agri. Qualche centimetro a bassa quota anche in Val Basento e lungo il Cavone, solo fiocchi o poco più su Matera. 
Da segnalare le temperature davvero basse registrate nella notte tra sabato e domenica:poco prima delle 5 del mattino,a Potenza il termometro segnava 8 gradi sotto zero, quasi 10 nel suo hinterland. 
Stamane il freddo sarà ancora intenso, ma rapidamente le temperature tenderanno ad aumentare sia peril maggior soleggiamento, sia per il graduale ingresso di correnti da Sud-Sudovest. La giornata trascorrerà all'insegna del sole e delle schiarite. Solo sul Lagonegrese dal pomeriggio giungeranno le prime nubi che,dalla notte, produrranno fenomeni diffusi.
Martedì avremo di nuovo maltempo. Pioverà forte sul Tirreno ed in Appennino,con la neve che inizialmente cadrà solo oltre i 1000 metri, in calo dalla notte. Mercoledì e giovedì sulla Basilicata avremo tempo instabile, con pioggia e neve oltre i 6-700 metri. Venerdì si farà strada un generale miglioramento,accompagnato da un temporaneo rialzo termico. Nelweekendpersisteràcomunqueunanuvolosità irregolare, più organizzata tra il Vultureed il Bradano, con locali deboli precipitazioni. Farà di nuovo freddo.Lunedì: Qualche addensamento sulla Basilicata nelle prime ore del mattino ma senza precipitazioni. Splenderà poi il sole per gran parte delle giornata.
Dal pomeriggio avremo, però, un graduale aumento della nuvolositàsul settoretirrenico ma, almenoinizialmente, non siavranno precipitazioni.Rovesci in arrivo nella notte. Temperature diurne in generale aumento.
Mercoledì: Sulla Basilicata sarà in azione un minimo di bassa pressione alimentato da aria polare Nord Atlantica.Avremo piogge e rovesci diffusi,con nevicate di debole-moderata intensità mediamente al di sopra dei600-700 metri. I fenomeni saranno più intensi sul Lagonegrese ed in Appennino.Temperature in diminuzione, venti forti da Nordovest, mari moltomossi.
Giovedì: Ancora moltenubi sulla Basilicata conprecipitazioni sparse. Faràfreddo, con la neve che cadrà oltre i 500-600 metri. Non si tratterà comunque di precipitazioni abbondanti e, anzi, avranno carattere intermittente.In serata i fenomeni tenderanno ad attenuarsi a partire dall'area tirrenica.Temperature minime stazionarie, massime in ulteriore calo, ventimoderati settentrionali.
Venerdì: Nuvolosità irregolare sulla Basilicata, con schiarite sempre piùampie fin dal mattino sull'area tirrenica. Le ultime precipitazioni interesse -ranno il Vulture, il Bradano, il Metapontino nelle primissime ore del mattino,ma tenderanno a cessare già in mattinata. Dal pomeriggio si andrà verso un generale miglioramento. Massime in lieve aumento, venti moderati da Nord-Nordovest.
Sabato: Mattinata generalmente soleggiata anche se piuttosto fredda.Tra il pomeriggio e la sera torneranno le nubi sul settore bradanico, Appennino,area del Vulture, con possibili deboli precipitazioni solo però tra la serae la successiva notte. Tempo discreto invece per tutto il giorno sul settoretirrenico. Temperature massime in lieve aumento, venti deboli orientali,mari mossi.
Domenica: Nubi irregolari sulla Basilicata per tutto il giorno, con possibili deboli precipitazioni sul settore bradanico, Vulture e Materano. Non siesclude il ritorno della neve a quote basse per l'ingresso di aria piuttostofredda d'origine continentale. Schiarite e spazi soleggiati invece sul Lago -negrese e la costa tirrenica. Temperature in generale diminuzione, ventida Est-Nordest.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?