Salta al contenuto principale

Sequestrata una discarica abusiva a Maratea
Rifiuti accatastati in un capannone di Fiumicello

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

Una discarica abusiva nella quale erano state ammassate circa 300 tonnellate di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi è stata posta sotto sequestro dalla Guardia di Finanza, a Fiumicello di Maratea. La discarica si trova in un ex capannone industriale, «interessato anche da cedimenti strutturali», in un’area ampia circa 18 mila metri quadrati. I militari delle fiamme gialle vi hanno trovato materiale di risulta, bitume, ferro, vetro e plastica, elettrodomestici, arredi, vernici e rifiuti urbani con imballaggi. Il capannone è nella disponibilità di una società immobiliare il cui legale rappresentante, un uomo di 56 anni, è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Lagonegro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?