Salta al contenuto principale

Omicidio Claps, legale di Restivo: "Messinscena nel sottotetto della chiesa per incastrare Danilo"

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi
Oggi l'arringa della difesa. L'avvocato di Danilo Restivo, Alfredo Bargi, cerca di montare la prova scientifica. 

Le dichiarazioni dell'avvocato Bargi e gli aggiornamenti, minuto per minuti, dai  in diretta dal Tribunale di Salerno.

- Bargi: "Se Danilo è un feticista perchè mai avrebbe lasciato quelle ciocche di capelli sul corpo?"
- Bargi: "Ci sono particolari che fanno credere che l'assassino volesse lasciare una firma"
- Bargi: "Temo che sia un'insidiosa messinscena il taglio del reggieno già abottonato da dietro. Elisa non potenca non conoscere la fama di Danilo e non gli avrebbe mai voltato le spalle" 
- Bargi: "Testimoni che hanno visto Elisa vivia sono stati giudicati inattendibili solo perchè smentiscono le perizie. Un testimone ha parlato di una festa sul terrazzo della canonica cinque giorni dopo la scomparsa di Elisa."
- Bargi: "Se Danilo aveva intenzione di fare violenza, perchè darsi appuntamento in chiesa?"
- Bargi: "Tesi del regalo di Danilo è un falso argomento montato fino alla farsa che offende Elisa"
- Bargi: "Com'è possibile che non abbiano sentito il lezzo della putrefazione se il corpo era lì?"
- Bargi: "Modalità omicidio Barnett e Claps non sono sovrapponibili. Quali similitudini?. Il giudice inglese è stato influenzato dall'indagine Claps. E' stata un'indagine "arlecchino", fatta di pezzi raccolti dalla polizia italiana e altri dagli inglesi"

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?