Salta al contenuto principale

Criminalità, Sole 24Ore:
"Matera, città più tranquilla d'Italia"

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

MATERA è la provincia più tranquilla d'Italia, ma neanche Potenza ci scherza. A rilevarlo è una ricerca del Sole 24 ore su basi di dati rilevati dal ministero dell'Interno nell'arco di tutto il 2012. Il risultato più chiaro è proprio questo: su 106 province, Matera si aggiudica l'ultimo posto e stavolta arrivare ultimi significa essere primi. Potenza, invece è poche posizioni più su, al 98esimo posto. Due buoni risultati che però hanno due facce completamente differenti. Mentre a Matera sono stati registrati in totale 4mila 518 reati tra furti, rapine, omicidi volontari e altro, a Potenza il numero è di 10mila 478. In termini percentuali Matera, rispetto al 2011, ha registrato un calo del 4,12% dei reati, mentre Potenza registra un aumento del 6,84%. La provincia di Potenza, quindi, ha registrato un maggior numero di reati rispetto al 2011.

I dati, comunque, erano già parzialmente noti. Pochi giorni fa in occasione dell'anniversario della fondazione dell'Arma dei carabinieri erano stati pubblicati alcuni dati che, sostanzialmente, mettevano la Basilicata in posizioni di tutta tranquillità rispetto allo scenario nazionale. In più se isoliamo il dato del sud Italia c'è ancora da sorridere. La Basilicata è la regione meridionale più tranquilla con 2mila 260 reati in totale ogni 100mila abitanti per la provincia di Matera e 2mila 778 ogni 100mila abitanti in quella di Potenza.

Ma entrando nello specifico si intravede anche un'altra faccia della medaglia. Alcuni reati specifici, infatti, sono in aumento rispetto al 2011. I furti d'auto, per esempio, salgono al +7,25% a Potenza e +7,02 a Matera. Così come le rapine, clamorosamente aumentati del 92,31% a Matera e del 73,33% a Potenza. E ancora ecco i furti con strappo, gli scippi, che salgono al 75% in più rispetto al 2011 a Matera e al 63,16% a Potenza. Omicidi? Zero a Matera e 3 in provincia di Potenza, una diminuzione questa del 40% rispetto all'anno precedente. In aumento anche le truffe e le frodi informatiche, con un +11,67% nel materano e un +9,32% nel potentino. E se a matera aumentano i furti nelle abitazioni (+2,73%) a Potenza ne sono stati registrati di meno rispetto al 2011 (-1,79%). Il "furto con destrezza", ovvero quello fatto con particolare bravura tanto da ingannare la stessa vittima, è diminuito in provincia di Matera (-13,64%) mentre aumenta a Potenza (+14,43%). I ladri, quindi si fanno più "furbi" ma riguardano sempre un numero di reati molto piccolo. Cala in maniera sensibile il numero delle estorsioni con un -38,10% nel materano e un -36% a Potenza.

Di fatto gli aumenti si registrano in quei reati spesso legati alla stessa crisi economica, come furti e rapine, mentre i reati legati a gruppi criminali o associazioni a delinquere come omicidi ed estorsioni sono quasi del tutto scomparsi. 

 

v.panettieri@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?