Salta al contenuto principale

Un nuovo portale per le imprese
Dal web lo sguardo ai mercati internazionali

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 35 secondi

 

SA) - POTENZA, 3 LUG - - Le aziende lucane potranno accedere a un sito web su cui ottenere, in modo chiaro e costantemente aggiornato, dati sull'andamento dei mercati internazionali (dai prodotti maggiormente richiesti nelle varie aree del mondo ai bandi per le imprese, fino alla “mappà' delle fiere di settore): il portale www.sprintbasilicata.it è stato presentato stamani, a Potenza, dal presidente della giunta e dall’assessore regionale alle attività produttive, Vito De Filippo e Marcello Pittella, e dall’amministratore di Sviluppo Basilicata, Raffele Ricciuti.
Sul sito (a cui si accede attraverso una registrazione gratuita on line) sono state pubblicate in questa prima fase le sezioni “news”, “opportunità”, “mercati” e “fiere ed eventi”: sono disponibili anche informazioni sui progetti (appalti e bandi) che si intendono realizzare non solo in Italia, ma anche negli altri continenti, e sul regime fiscale in vigore nelle altre nazioni. Possono essere pubblicate anche richieste da parte di aziende estere su collaborazioni e necessità produttive. L’aggiornamento del sito, realizzato da Sviluppo Basilicata, è completamente automatico, con contenuti tradotti in sei lingue diverse.
“La collocazione - ha detto De Filippo - nei mercati internazionali è la via giusta per consentire alle noste imprese per sopperire alla crisi dei consumi che nel nostro Paese, come anche in Basilicata, si riflette sul comparto produttivo”. Pittella ha poi detto che “la Regione scommette fortemente su questa iniziativa, che rappresenta un percorso strategico, perchè c'è una Basilicata che si muove verso i mercati e la competizione estera con ottimi risultati in termini di fatturato: c'è bisogno di guardare al mondo e noi abbiamo know-how ' prodotti di eccellenza che ci permettono di farlo”. Ricciuti ha invece spiegato che “questo è uno dei pochi portali al mondo in grado di offrire un servizio del genere e di creare una rete immediata tra i mercati”. La Regione ha anche messo a disposizione 2,8 milioni di euro (1,2 direttamente con fondi propri e il resto dal ministero dello svilippo economico) per il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese. (ANSA).

Le aziende lucane potranno accedere a un sito web su cui ottenere, in modo chiaro e costantemente aggiornato, dati sull'andamento dei mercati internazionali (dai prodotti maggiormente richiesti nelle varie aree del mondo ai bandi per le imprese, fino alla "mappa" delle fiere di settore): il portale www.sprintbasilicata.it è stato presentato stamani, a Potenza, dal presidente della giunta e dall’assessore regionale alle attività produttive, Vito De Filippo e Marcello Pittella, e dall’amministratore di Sviluppo Basilicata, Raffele Ricciuti.

 

Sul sito (a cui si accede attraverso una registrazione gratuita on line) sono state pubblicate in questa prima fase le sezioni “news”, “opportunità”, “mercati” e “fiere ed eventi”: sono disponibili anche informazioni sui progetti (appalti e bandi) che si intendono realizzare non solo in Italia, ma anche negli altri continenti, e sul regime fiscale in vigore nelle altre nazioni. Possono essere pubblicate anche richieste da parte di aziende estere su collaborazioni e necessità produttive. 

L’aggiornamento del sito, realizzato da Sviluppo Basilicata, è completamente automatico, con contenuti tradotti in sei lingue diverse.

“La collocazione - ha detto De Filippo - nei mercati internazionali è la via giusta per consentire alle noste imprese per sopperire alla crisi dei consumi che nel nostro Paese, come anche in Basilicata, si riflette sul comparto produttivo”. Pittella ha poi detto che “la Regione scommette fortemente su questa iniziativa, che rappresenta un percorso strategico, perchè c'è una Basilicata che si muove verso i mercati e la competizione estera con ottimi risultati in termini di fatturato: c'è bisogno di guardare al mondo e noi abbiamo know-how ' prodotti di eccellenza che ci permettono di farlo”. 

Ricciuti ha invece spiegato che “questo è uno dei pochi portali al mondo in grado di offrire un servizio del genere e di creare una rete immediata tra i mercati”. La Regione ha anche messo a disposizione 2,8 milioni di euro (1,2 direttamente con fondi propri e il resto dal ministero dello svilippo economico) per il sostegno all’internazionalizzazione delle imprese. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?