Salta al contenuto principale

Scoppia un computer nel Comune di Vietri
Fumo e polvere, uffici chiusi fino a domani

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 6 secondi
VIETRI DI POTENZA – Un cortocircuito, che ha mandato in “fumo” un computer e, a quanto pare, ha mandato in tilt anche altri computer del Comune di Vietri di Potenza. E’ successo, quasi certamente, alle prime ore dell’alba, tra mercoledì e giovedì, nella sede municipale di Vietri, in Piazza dell’Emigrante. Un computer praticamente “scoppiato” per cause naturali, accidentalmente come confermato dalle forze dell’ordine, che ha poi sprigionato una immensa polvere nera, che ha invaso buona parte della casa comunale. Nessun sabotaggio o atto di vandalismo. Sia ben chiaro. Ma può darsi che a causare lo scoppio sia stato uno dei componenti presenti nel computer, quali condensatori ed altri. Ad accorgersi dell’accaduto alcuni dipendenti del Comune di Vietri che, appena varcata la porta d’ingresso, hanno iniziato a sentire una strana puzza, quasi irrespirabile, e sin da subito hanno notato le pareti di colore nero e una polvere sottilissima sotto i loro piedi, sin dall’ingresso, e poi depositatasi nei corridoi. I dipendenti, subito dopo, sono risaliti alla stanza da dove proveniva il “danno”. Un computer, infatti, è praticamente “scoppiato” all’interno della segreteria dell’ufficio tecnico. Allertati prontamente i Vigili del Fuoco, giunti poco dopo dal comando provinciale di Potenza, e i Carabinieri della locale stazione di Vietri di Potenza, per i rilievi del caso. Gli uffici comunali, seppur inagibili, inaccessibili ed evacuati per motivi di sicurezza, hanno comunque provveduto ad allertare prontamente un’azienda specializzata per la pulizia della polvere sottile, degli uffici invasi da fumo e polvere e per la pulizia totale, e bonifica, di tutta l’area interessata. Per ore i dipendenti comunali hanno seguito le operazioni da Piazza dell’Emigrante.  Nell’intera giornata di ieri il Comune di Vietri di Potenza è rimasto chiuso. Riaprirà questa mattina. Ma probabile che sia accessibile sia solamente il piano superiore, nel caso in cui al piano terra siano ancora necessarie altre opere di bonifica della polvere sottile, che può rivelarsi pericolosa e tossica. Ma, a quanto pare, tutto sembra risolversi nel migliore dei modi. Quasi certamente i dati del computer dell’ufficio segreteria andranno persi.
Claudio Buono

VIETRI DI POTENZA – Un cortocircuito, che ha mandato in fumo un computer e, a quanto pare, ha mandato in tilt anche altri computer del Comune di Vietri di Potenza. 

È successo, quasi certamente, alle prime ore dell’alba, tra mercoledì e giovedì, nella sede municipale di Vietri, in piazza dell’Emigrante. Un computer è praticamente scoppiato accidentalmente,  ome confermato dalle forze dell’ordine, e ha poi sprigionato una immensa polvere nera, che ha invaso buona parte della casa comunale. 

Può darsi che a causare lo scoppio sia stato uno dei componenti presenti nel computer. Ad accorgersi dell’accaduto alcuni dipendenti del Comune di Vietri che, appena varcata la porta d’ingresso, hanno iniziato a sentire una strana puzza e hanno notato il colore scuro sulle pareti. 

Il computer è scoppiato all’interno della segreteria dell’ufficio tecnico. 

Allertati prontamente i Vigili del Fuoco, giunti poco dopo dal comando provinciale di Potenza, e i Carabinieri della locale stazione di Vietri di Potenza, per i rilievi del caso. 

Gli uffici comunali - inaccessibili e evacuati per motivi di sicurezza - hanno comunque provveduto ad allertare prontamente un’azienda specializzata per la pulizia della polvere sottile, degli uffici invasi da fumo e polvere e per la pulizia totale, e bonifica, di tutta l’area interessata. 

Gli uffici comunali dovrebbero riaprire domattina. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?