Salta al contenuto principale

Il 118 in volo di notte
Inaugurato il servizio

Basilicata

Chiudi

Soccorsi del personale del 118

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi
Con un trasferimento tra i reparti di rianimazione dell’Ospedale San Carlo di Potenza e quello dell’Ospedale Madonna delle Grazie di Matera è partito stanotte il servizio notturno di eliambulanza per la stagione estiva. Lo annuncia l’assessore alla Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale,  Servizi alla Persona e alla Comunità Attilio Martorano. “L'elicottero impiegato per il volo notturno, di stanza presso la struttura del 118 di Potenza – spiega l’assessore Martorano - è dotato di telefono satellitare e di radar meteo che garantiscono una maggiore sicurezza di volo anche in condizioni meteo avverse. Elisuperfici sono già attive a Potenza, Matera, Policoro, Villa d’Agri. Martedì prossimo un funzionario Enac sarà a Lauria per la verifica delle prescrizioni attuate sulla struttura e per il rilascio della certificazione al volo notturno. Il servizio – aggiunge Martorano - può essere attivato dalla Centrale del 118 e dagli Ospedali coinvolti.  Il mezzo dispone già di tutti i dati delle elisuperfici notturne autorizzate, compresa quella di Lauria”.
Il trasferimento di questa notte tra i reparti di rianimazione dell’Ospedale San Carlo e quello dell’Ospedale Madonna delle Grazie è avvenuto in venti minuti. Il servizio sarà attivo fino al prossimo 4 ottobre.

Con un trasferimento tra i reparti di rianimazione dell’ospedale San Carlo di Potenza e quello dell’ospedale Madonna delle Grazie di Matera è partito il servizio notturno di eliambulanza per la stagione estiva. 

«L'elicottero impiegato per il volo notturno, di stanza presso la struttura del 118 di Potenza – ha spiegato l’assessore alal Sanità, Attilio Martorano - è dotato di telefono satellitare e di radar meteo che garantiscono una maggiore sicurezza di volo anche in condizioni meteo avverse. Elisuperfici sono già attive a Potenza, Matera, Policoro, Villa d’Agri. Martedì prossimo un funzionario Enac sarà a Lauria per la verifica delle prescrizioni attuate sulla struttura e per il rilascio della certificazione al volo notturno. Il servizio – aggiunge Martorano - può essere attivato dalla Centrale del 118 e dagli Ospedali coinvolti.  Il mezzo dispone già di tutti i dati delle elisuperfici notturne autorizzate, compresa quella di Lauria».

Il trasferimento di questa notte tra i reparti di rianimazione dell’Ospedale San Carlo e quello dell’Ospedale Madonna delle Grazie è avvenuto in venti minuti. Il servizio sarà attivo fino al prossimo 4 ottobre.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?