Salta al contenuto principale

Sicignano-Potenza, raccordo chiuso
fino a venerdì 19 luglio

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 38 secondi

VIETRI DI POTENZA – E pensare che, stando alla tabella dei lavori, il tratto doveva essere riaperto già dallo scorso 3 luglio, vista la scadenza dei 150 giorni di chiusura imposti dall’Anas. Macchè. Il raccordo autostradale “Sicignano-Potenza” (come anticipato nei giorni scorsi) da oggi chiude. Se fino a ieri, sul tratto vietrese, il divieto di transito era valido solo per i mezzi pesanti (oltre 3,5 tonnellate e più di 2,30 metri di larghezza), da questa mattina divieto di transito anche per le automobili. Quindi, ancora disagi. Solo disagi. 

Una storia che ormai dura da 5 anni. In direzione Potenza il raccordo resterà chiuso dallo svincolo di Buccino (Sa) a quello di Vietri-Balvano, e in direzione Salerno tra gli svincoli di Vietri-Balvano e Vietri San Vito. Resterà chiuso, da oggi a venerdì 19, nella fascia oraria compresa tra le 8 e le 21.  Un provvedimento –come reso noto dall’ufficio stampa dell’Anas- che si rende necessario per completare i lavori di ripristino strutturale di tre travi del viadotto “Pietrastretta”, e per consentire le successive prove di carico sulle campate numero 3 e 4. Una vera e propria agonia per i pendolari che, quotidianamente, percorrono questo tratto, abbastanza trafficato, il principale che collega la Basilicata con Campania e salernitano. 

Quindi, dalle 21 in poi fino alle 8 del mattino, autostrada aperta. Si, ma solo per le automobili. Non per i mezzi pesanti (oltre 3,5 tonnellate e più di 2,30 metri di larghezza). E se i mezzi pesanti non rispettano il divieto, c’è la sorpresa della tanto, ormai, famosa strettoia al primo svincolo Vietri-Balvano. Una serie di segnali e in fine una strettoia creata dall’Anas con grossi blocchi di cemento, e ultimamente anche col supporto di una barriera ai lati.  Questi i percorsi alternativi segnalati dall’Anas: in direzione Salerno-Potenza, per i veicoli  provenienti dall’A3 Salerno-Reggio Calabria uscita consigliata allo svincolo di Polla (Sa) e prosecuzione lungo strada provinciale fino alla rotonda di Polla (SA), poi lungo la Isca Pantanelle fino allo svincolo di Satriano e e poi allo svincolo di Tito per rientrare sul Raccordo. In direzione Sicignano-Potenza uscita obbligatoria allo svincolo di Buccino, prosieguo sulla strada provinciale ex statale 19ter fino alla rotonda di Polla (Sa), strada provinciale Isca Pantanelle fino allo svincolo di Satriano e poi fino allo svincolo di Tito per il rientro sul raccordo. In direzione Potenza-Sicignano uscita obbligatoria (per il traffico commerciale diretto oltre lo svincolo di Balvano) allo svincolo di Tito, proseguire sulla statale 95var sino allo svincolo di Satriano, strada provinciale Isca Pantanelle fino alla rotonda di Polla e strada provinciale fino allo svincolo di Buccino.  in direzione Picerno-Sicignano procedere in direzione Potenza fino al km 37,000 (svincolo di Tito), proseguire sulla statale 95var fino allo svincolo di Satriano, strada provinciale Isca Pantanelle, strada provinciale Isca Pantanelle fino alla rotonda di Polla e strada provinciale ex statale 19ter fino allo svincolo di Buccino al km 8,000 del raccordo Sicignano-Potenza. 

Quest`ultimo percorso è valido anche per i veicoli in direzione Vietri-Sicignano. Sarà solamente questa settimana l’odissea? Staremo a vedere. Ma i precedenti sono molto negativi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?