Salta al contenuto principale

39 kg di differenziata per abitante
Basilicata in media col Mezzogiorno

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 41 secondi
MATERA, 16 LUG - Nel 2012 sono stati 39 i chilogrammi di rifiuti per abitante-convenzionato riferiti al ciclo della raccolta differenziata. Lo ha reso noto a Matera il direttore generale del Conai Walter Facciotti nel corso del convegno promosso da Unioncamere e Cerpes srl sul tema “La gestione dell’efficienza ambientale”, che ha visto la partecipazione di esperti e amministratori locali.
Il dato è in linea con quello del Mezzogiorno, con 40 chilogrammi, ma inferiore al Centro (56), al Nord (79) e alla media nazionale che è di 61 chilogrammi. Gli importi corrisposti alla provincia di Matera sono stati di 291 mila euro pari a 4.500 tonnellate dei diversi materiali conferiti e 1.480.000 euro per quella di Potenza con 13.824 tonnellate.
Il direttore generale ha fatto riferimento anche alle tendenze nazionali del settore, che hanno fatto registrare in Italia nel 2012 un calo del 3,8 per cento del consumo di imballaggi a causa della situazione economica del comparto industriale e commerciale, delle famiglie e dei consumi individuali. Il riciclo lo scorso anno è stato del 65,6 per cento con oltre 7,3 milioni di tonnellate avviate al riciclo che con il recupero energetico sale a otto milioni e 300 mila tonnellate. Per il 2013 Conai prevede un calo del 2-3 per cento del consumo di imballaggi. “Il Consorzio - ha sottolineato Facciotti - ha messo in campo per le piccole e medie imprese il progetto Eco Tool per realizzare imballaggi ecompatibili gratuiti, utilizzando le opportunità del sito internet dedicato e i parametri di riferimento contenuti. L’altra opportunità riguarda E-pack che è un supporto di formazione e informazione alle imprese nella realizzazione degli imballaggi. Ogni anno, poi, produciamo un dossier sulla attività di prevenzione”.

Nel 2012 sono stati 39 i chilogrammi di rifiuti per abitante-convenzionato riferiti al ciclo della raccolta differenziata.

 Lo ha reso noto a Matera il direttore generale del Conai Walter Facciotti nel corso del convegno promosso da Unioncamere e Cerpes srl sul tema “La gestione dell’efficienza ambientale”. Il dato è in linea con quello del Mezzogiorno, con 40 chilogrammi, ma inferiore al Centro (56), al Nord (79) e alla media nazionale che è di 61 chilogrammi. 

Gli importi corrisposti alla provincia di Matera sono stati di 291 mila euro pari a 4.500 tonnellate dei diversi materiali conferiti e 1.480.000 euro per quella di Potenza con 13.824 tonnellate.Il direttore generale ha fatto riferimento anche alle tendenze nazionali del settore, che hanno fatto registrare in Italia nel 2012 un calo del 3,8 per cento del consumo di imballaggi a causa della situazione economica del comparto industriale e commerciale, delle famiglie e dei consumi individuali. Il riciclo lo scorso anno è stato del 65,6 per cento con oltre 7,3 milioni di tonnellate avviate al riciclo che con il recupero energetico sale a otto milioni e 300 mila tonnellate. Per il 2013 Conai prevede un calo del 2-3 per cento del consumo di imballaggi.

«Il Consorzio - ha sottolineato Facciotti - ha messo in campo per le piccole e medie imprese il progetto Eco Tool per realizzare imballaggi ecompatibili gratuiti, utilizzando le opportunità del sito internet dedicato e i parametri di riferimento contenuti. L’altra opportunità riguarda E-pack che è un supporto di formazione e informazione alle imprese nella realizzazione degli imballaggi. Ogni anno, poi, produciamo un dossier sulla attività di prevenzione».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?