Salta al contenuto principale

Dal 29 luglio il Volo dell'Aquila a S. Costantino  
In deltaplano a 80 km orari per 1.200 metri

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

POTENZA - Volare nei cieli della Basilicata come aquile, sul verde del Parco nazionale del Pollino, con tutta la famiglia, per godere di un panorama unico al mondo: la prospettiva è offerta dal “Volo dell’Aquila”, il nuovo attrattore turistico lucano che sarà inaugurato a San Costantino Albanese, in provincia di Potenza, il 29 luglio, e che offre ai visitatori una discesa di circa 1.200 metri a 80 chilometri orari.

La Basilicata, quindi, regala ai turisti un secondo volo, dopo quello dell’Angelo, tra le Dolomiti lucane (nel potentino, tra Pietrapertosa e Castelmezzano, a 400 metri d’altezza su un cavo d’acciaio e fino a 120 chilometri orari): il “Volo dell’Aquila”, altrettanto suggestivo, è aperto anche alle famiglie. La discesa, infatti, può essere “vissuta” da quattro persone, sotto le ali di un’aquila, una sorta di deltaplano, consentita anche a bambini con più di dieci anni.

Lo “Sky flyer”, questo il nome tecnico del deltaplano, porta i passeggeri dalle vette che sovrastano il borgo di San Costantino, fino a valle (con un tempo medio di circa sette minuti), atterrando nel campo sportivo: sarà attivo dal 1 agosto al 30 settembre, dalle ore 10 alle ore 18, con un costo di 10 euro a persona: “La Basilicata - ha detto il governatore lucano Vito De Filippo - ha doti innate per essere un parco naturale e da anni stiamo lavorando a una dotazione di attrattori per farla coincidere anche con un grande parco di divertimenti”. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?