Salta al contenuto principale

Atti vandalici al parco di Macchia Romana
Si pensa ad una colletta per le telecamere

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

POTENZA - Non è la prima volta che accade. Il parco di Macchia Romana, intitolato a Elisa Claps è stato nuovamente preso d’assalto dai vandali. Dopo il penultimo episodio, che risale, ai primi di luglio, il sindaco aveva annunciato do volere installare impianti di videosorveglianza. Ora bisogna fare i conti con l’ennesimo episodio di vandalismo e inciviltà. A raccontare l’accaduto Giuseppe Giuzio, dirigente di “Fratelli d’Italia”.

«Girando per il parco di Macchia Romana di Potenza - ha detto Giuzio - una vera oasi immersa in un rione invaso da cemento, ti rendi conto che al peggio non c’è mai fine». Quella che era l’area pic-nic «ora è un immenso accumulo di macerie. Panchine divelte, fontana a cui è stato asportato il rubinetto, tre fornacelle su quattro distrutte». Insomma uno «scempio senza fine, frutto di ignoranza, maleducazione e teppismo. Una ferita che ti lacera e pone tanti interrogativi».

Questa volta, però, «devo dire - ha aggiunto Giuzio - che la colpa é imputabile unicamente a noi cittadini, tutti indistintamente, che non siamo in grado di educare al rispetto della cosa pubblica. Nei prossimi giorni invierò una nota al comune di Potenza per valutare la possibilità di avere nuovi arredi e per predisporre delle telecamere. Ove non ci fossero somme disponibili, proporrò una sottoscrizione volta alla raccolta fondi per il ripristino  dello stato dei luoghi, al fine di rendere nuovamente servibile l'area pic-nic del parco cittadino intitolato a Elisa Claps».    

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?