Salta al contenuto principale

Il magistrato e l'investigatore
Primi riconoscimenti in memoria di Nicola Pace

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 56 secondi

AD un anno dalla morte del giudice Nicola Maria Pace, Libera Basilicata e Libera Friuli Venezia Giulia organizzano un Riconoscimento nazionale dedicato al giudice Pace, Procuratore prima a Matera e poi a Trieste.

La prima edizione sarà celebrata oggi alle ore 10.30 a Matera nell’Hotel “Le Monacelle” in Via Riscatto, 9 (nei pressi della Cattedrale). Il riconoscimento è dedicato a quanti fra magistrati e forze dell’ordine si sono contraddistinti nel contrasto alle ecomafie e alla tratta degli esseri umani.

I riconoscimenti andranno a Donato Ceglie - Sostituto Procuratore Generale di Napoli e da anni impegnato nella lotta al crimine ambientale in Campania, e al Corpo Forestale dello Stato per cui ritirerà il riconoscimento il generale Giuseppe Vadalà, direttore della divisione di sicurezza agroalimentare del Corpo forestale dello Stato. Dopo l’introduzione di Anna Maria Palermo, referente di Libera in Basilicata, interverranno: Marina Osenda - referente Libera Trieste; Caterina Pace - figlia del giudice; Gianni De Podestà - Ispettore Superiore CFS e collaboratore del dottor Pace. Le conclusioni saranno affidate a Don Marcello Cozzi – Vice presidente nazionale di Libera.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?