Salta al contenuto principale

Bando a cinque per gestire la Pista Mattei
Interesse per l’aviosuperficie di Pisticci

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 41 secondi
PISTICCI SCALO - Sono due le società che, entro la data di scadenza dell’avviso pubblico (20 agosto 2013), hanno presentato una formale manifestazione di interesse alla gestione dell’aviosuperficie “Enrico Mattei” di Pisticci. 
Il bando era stato emanato il 20 luglio scorso dal Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Matera (Csi), con lo scopo di individuare soggetti privati che avessero interesse ad investire nell’infrastruttura, avviandone l’utilizzo possibile dopo la realizzazione dei lavori di ampliamento e ammodernamento, ma non aveva valore di una gara d’appalto. Oltre alle due società che hanno formalizzato la loro disponibilità alla gestione dell’aviosuperficie, ce ne sono state altre tre, che hanno invece chiesto un differimento dei termini di scadenza dell’avviso pubblico.
Una richiesta, quest’ultima, avanzata anche da un’associazione di rappresentanza delle piccole e medie imprese, ma che il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Matera (Csi) ha deciso di non accordare per evitare l’allungamento dei tempi di entrata in funzione dell’infrastruttura. Un’eventuale proroga alla scadenza del bando avrebbe dovuto seguire le stesse procedure della pubblicazione di un nuovo avviso. 
Il Csi, per venire incontro alle esigenze dei soggetti potenzialmente interessati e ampliare le possibilità di scelta tra le offerte che perverranno, provvederà ad invitare a partecipare alla gara d’appalto anche quelle società che hanno chiesto la proroga dei termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse. 
Nei prossimi giorni sarà, quindi, fatta partire la procedura prevista per la gara d’appalto per la gestione dell’aviosuperficie per una durata di tre anni. Il cronoprogramma prevede che,  entro 10-15 giorni, il Csi inoltrerà gli inviti a partecipare alle società che hanno manifestato il loro interesse alla gestione dell’infrastruttura.
Le imprese invitate avranno 40 giorni di tempo per far pervenire le loro proposte. Nei successivi dieci giorni sarà nominata la commissione esaminatrice, che entro due settimane sceglierà la proposta migliore. 
«Entro la fine del mese di ottobre -spiega il commissario del Consorzio, Gaetano Santarsìa- l’aviosuperficie Mattei avrà un gestore e potrà essere messa in esercizio. L’avviso per le manifestazioni di interesse è stato un successo vista la quantità di imprese partecipanti. Ora dobbiamo procedere spediti, per avviare l’utilizzo di un’infrastruttura che può determinare occasioni di sviluppo per il nostro territorio». L’obiettivo principale, come è stato ribadito nel corso di una recente conferenza stampa, è quello di evitare che la struttura cada in deperimento per mancato utilizzo, dopo l’investimento di notevoli risorse per predisporne la piena funzionalità.

PISTICCI SCALO - Sono due le società che, entro la data di scadenza dell’avviso pubblico (20 agosto 2013), hanno presentato una formale manifestazione di interesse alla gestione dell’aviosuperficie “Enrico Mattei” di Pisticci. 

Il bando era stato emanato il 20 luglio scorso dal Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Matera (Csi), con lo scopo di individuare soggetti privati che avessero interesse ad investire nell’infrastruttura, avviandone l’utilizzo possibile dopo la realizzazione dei lavori di ampliamento e ammodernamento, ma non aveva valore di una gara d’appalto. Oltre alle due società che hanno formalizzato la loro disponibilità alla gestione dell’aviosuperficie, ce ne sono state altre tre, che hanno invece chiesto un differimento dei termini di scadenza dell’avviso pubblico.

Una richiesta, quest’ultima, avanzata anche da un’associazione di rappresentanza delle piccole e medie imprese, ma che il Consorzio per lo sviluppo industriale della provincia di Matera (Csi) ha deciso di non accordare per evitare l’allungamento dei tempi di entrata in funzione dell’infrastruttura. 

Un’eventuale proroga alla scadenza del bando avrebbe dovuto seguire le stesse procedure della pubblicazione di un nuovo avviso. Il Csi, per venire incontro alle esigenze dei soggetti potenzialmente interessati e ampliare le possibilità di scelta tra le offerte che perverranno, provvederà ad invitare a partecipare alla gara d’appalto anche quelle società che hanno chiesto la proroga dei termini per la presentazione delle manifestazioni di interesse. 

Nei prossimi giorni sarà, quindi, fatta partire la procedura prevista per la gara d’appalto per la gestione dell’aviosuperficie per una durata di tre anni. Il cronoprogramma prevede che,  entro 10-15 giorni, il Csi inoltrerà gli inviti a partecipare alle società che hanno manifestato il loro interesse alla gestione dell’infrastruttura.

Le imprese invitate avranno 40 giorni di tempo per far pervenire le loro proposte. Nei successivi dieci giorni sarà nominata la commissione esaminatrice, che entro due settimane sceglierà la proposta migliore. «Entro la fine del mese di ottobre -spiega il commissario del Consorzio, Gaetano Santarsìa- l’aviosuperficie Mattei avrà un gestore e potrà essere messa in esercizio. L’avviso per le manifestazioni di interesse è stato un successo vista la quantità di imprese partecipanti. Ora dobbiamo procedere spediti, per avviare l’utilizzo di un’infrastruttura che può determinare occasioni di sviluppo per il nostro territorio». 

L’obiettivo principale, come è stato ribadito nel corso di una recente conferenza stampa, è quello di evitare che la struttura cada in deperimento per mancato utilizzo, dopo l’investimento di notevoli risorse per predisporne la piena funzionalità.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?