Salta al contenuto principale

Il gelo inizia ad allentare la morsa, ma ancora disagi nella viabilità e rischio ghiaccio

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Spazzaneve in azione nel Potentino (foto A. MATTIACCI)
Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

POTENZA – “In costante miglioramento le condizioni meteo su tutta la Regione. Previste per oggi deboli nevicate: una decina di centimetri sul Pollino, nel Marmo Melandro e lungo tutta la fascia tirrenica. La viabilità va normalizzandosi su tutta la regione, con punte di difficoltà nelle aree interne del Vulture Melfese e in direzione Matera Altamura. Collegamenti ferroviari normali e riapertura della tratta Matera Bari delle Ferrovie Apulo Lucane”. Lo comunica l’Ufficio Protezione civile del Dipartimento Infrastrutture e mobilità della Regione Basilicata. “Periste ancora il freddo intenso, con temperature sotto lo zero in diversi centri della Regione. Il pericolo quindi è rappresentato dal ghiaccio specialmente nelle ore notturne, pertanto è ancora consigliabile mettersi in viaggio solo per motivi urgenti e con pneumatici da neve o catene a bordo.

La Protezione Civile di Basilicata comunica inoltre che la maggior parte dei problemi relativi alla fornitura di acqua in modo particolare per le aziende di Pisticci e Montalbano Jonico sono stati risolti. Da segnalare infine l’encomiabile lavoro svolto da tutto il volontariato di Basilicata che ha dimostrato un particolare senso del dovere e una solidarietà fuori dal comune, tant’è che una lettera di encomio è stata inviata dal presidente della Giunta regionale Pittella il quale ha espresso vivo apprezzamento per l’opera svolta dai diversi attori del volontariato e dalla Protezione Civile di Basilicata. Anche l’assessore ai Trasporti e alle Infrastrutture Nicola Benedetto – conclude la nota dell’Ufficio Protezione civile della Regione – ha espresso ammirazione verso i vari protagonisti di questa parentesi di inizio anno nel quale tutti hanno mostrato senso di abnegazione e significativa predisposizione verso situazioni ritenute a rischio”. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?