Salta al contenuto principale

Troppa prostituzione per le strade di Potenza, dopo l'ordinanza scattano controlli e sanzioni

Basilicata
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Alcune prostitute in strada
Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

POTENZA - Guardia alta contro il fenomeno della prostituzione a Potenza. In applicazione dell’ordinanza comunale che per ragioni di ordine pubblico vieta la sosta e l’adescamento su vie e marciapiedi, i carabinieri hanno effettuato una serie di controlli ed hanno elevato nove sanzioni, sia a prostitute che clienti, per un totale di 450 euro, perché colti in atteggiamenti e comportamenti idonei ad adescare ed esercitare l’attività del meretricio nella zona industriale di Potenza.

L’aumento della prostituzione in alcune strade e quartieri di Potenza è un fenomeno accertato da recenti inchieste e dall’attività delle associazioni di volontariato. Sia per ragioni di decoro che di ordine pubblico, nonché per il timore che possano svilupparsi attività criminali di sfruttamento, all’inizio di luglio il sindaco Dario De Luca ha firmato un’ordinanza, valida sino al 31 ottobre, in alcune precise zone e strade.

Il provvedimento dispone il divieto di fermarsi a piedi o con veicoli per contrattare prestazioni sessuali con persone che sostano per attività di meretricio ed è vietato manifestare, in modo inequivocabile, l’intenzione di adescare o di esercitare l’attività di prostituzione. Nel corso dei mesi estivi il Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia ha effettuato il monitoraggio delle zone in cui si esercita la prostituzione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?