Salta al contenuto principale

Calci ai carabinieri per gettare la droga, 24enne arrestato nel Potentino

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La droga e i soldi sequestrati dai carabinieri di Melfi
Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

MELFI (PZ) - Fallito il tentativo di disfarsi di un involucro contenente droga mentre colpiva con alcuni calci i Carabinieri che lo avevano fermato per un controllo, un giovane di 24 anni è stato arrestato a Melfi (Potenza) con le accuse di detenzione di droga a fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. I militari hanno sequestrato, oltre alla droga, anche un bilancino di precisione, che era nascosto in una scarpa, e una "consistente somma di denaro».

Pochi giorni fa un'altra operazione nello stesso territorio, condotta dalla polizia della città federiciana e del capoluogo, oltre che di Foggia: l'area di spaccio era infatti quella confinante con la Puglia.

Il giovane arrestato era alla guida di un’auto, la notte scorsa, nell’area industriale di San Nicola: i militari, nella zona per alcuni controlli, si sono insospettiti e hanno fermato l’auto. Il giovane - che ha precedenti di polizia - è stato trovato in possesso del bilancino e quando i Carabinieri hanno deciso di approfondire la perquisizione li ha strattonati e colpiti con calci, nel tentativo di disfarsi dell’involucro, «occultato nelle parti intime». La bustina conteneva circa 20 grammi di cocaina, sequestrati insieme al bilancino e al denaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?