Salta al contenuto principale

Sconti e favori per le multe con l'autovelox di Tursi: 5 arresti, c'è anche il comandante dei vigili

Basilicata
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Un autovelox
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

MATERA – Con le accuse di corruzione, truffa ai danni dello Stato ed induzione indebita, gli agenti della Squadra mobile di Matera hanno arrestato stamane cinque persone, su ordinanza del procuratore capo Pietro Argentino, nell’ambito dell’operazione denominata “Velomatic”.

Tra gli arrestati c’è anche il comandante dei vigili urbani di Tursi, Giovanni Sanchirico, e l’imprenditore calabrese di Montalto Uffugo (Cosenza), Ottavio Chiappetta, titolare dell’azienda “Beta professional consulting”; ai domiciliari la compagna di Sanchirico ed altre due persone, che avrebbero partecipato a vario titolo alla truffa, che si sostanziava in tangenti e prebende di ogni genere, in cambio di cancellazione o sconti (effettuati con meccanismo truffaldino) sulle multe stradali, elevate mediante l’autovelox fisso sulla Sinnica, all’altezza del bivio di Tursi.

I particolari dell’operazione, con 17 indagati, sono stati illustrati stamane in questura dal capo della Mobile, Fulvio Manco, e dallo stesso procuratore Argentino.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?