Salta al contenuto principale

Il Palazzo si inchina all'uomo
Ricordi e commenti su Romeo Sarra

Basilicata

Tempo di lettura: 
4 minuti 18 secondi

Per ore, dopo il diffondersi della notizia della morte improvvisa, agenzie e uffici stampa hanno battuto ricordi e commenti sulla morte di Romeo Sarra. «Lo ricordo come un uomo mite e sempre disponibile al dialogo, innamorato delle tradizioni culturali e religiose della sua città, rispettoso degli altri e seriamente impegnato per difendere Matera e la Basilicata. Le differenti opinioni politiche non ci sono state di ostacolo, hanno invece costituito motivo di arricchimento reciproco». Così il presidente dimissionario del consiglio regionale Vincenzo Folino ricorda Romeo Sarra. 

Cordoglio anche dalla direzione della Asm e dal personale «Di Sarra si ricordano, oltre all'impegno quotidiano sul lavoro, la generosità e la grande disponibilità verso i colleghi e gli utenti». «L'improvvisa scomparsa dell'amico, collega, presidente del consiglio Romeo Sarra - scrive il capogruppo Pd, Luca Braia - avvenuta ieri , lascia in ognuno di noi tristezza ed incredulità, e nella comunità materana e di Basilicata un vuoto incolmabile . Ha sempre preferito vivere a fari spenti , convinto che il lavoro prima e la politica poi, non hanno bisogno di effetti speciali per farsi percepire vicina alla gente ed utile al bene comune. Non so se è per una pura coincidenza o per un incredibile segno del destino ma Romeo Sarra ci lascia da Presidente del Consiglio, seconda più alta carica rappresentativa istituzionale regionale quasi a simboleggiare che la strada da lui percorsa dell'umanità e della sobrietà è quella giusta per riconciliare la comunità e la politica». 

Il consigliere regionale Carlo Chiurazzi ha espresso in una nota le più sentite condoglianza alla famiglia di Romeo Sarra. «Tutti i materani hanno toccato le corde della vastissima generosità di Romeo; la sua assoluta dedizione all'alleviamento dei problemi quotidiani e la sua capacità di non perdere di vista l'uomo e i suoi valori. Con umiltà e vitalità ha affrontato ogni difficoltà grande e piccola della nostra comunità riuscendo sempre a dare risposte concrete».

La presidente del consiglio comunale di Matera, Brunella Massenzio lo ricorda così: «L'ultima volta che ho avuto il piacere di incontrare pubblicamente Romeo è stato alla commemorazione del Giorno del ricordo. Anche in quella circostanza non rinunciò a sincerità e naturalezza esprimendo tutta la sua autorevolezza istituzionale. Non dimenticherò mai la sua capacità di offrire un sorriso a tutti, sempre e soprattutto nei momenti di difficoltà». Il direttore di Matera 2019, Paolo Verri ricorda così il consigliere regionale: «Romeo Sarra - ha sempre sostenuto con forza e determinazione il percorso di Matera verso la candidatura a capitale europea della Cultura nell'esclusivo interesse della comunità. 

I suoi frequenti suggerimenti hanno sempre ispirato il nostro lavoro e anche nei momenti più complessi è sempre stato un importante punto di riferimento per tutti noi». «Altruismo, impegno, spirito di servizio e tanto amore verso la sua città resteranno per sempre nel ricordo verso Romeo Sarra, un amico sincero e un attivo amministratore pubblico che ha saputo interpretare con tanta disponibilità e abnegazione il rapporto tra politica e cittadini». E' il commento, misto a tanta commozione e incredulità, del presidente della Camera di commercio di Matera Angelo Tortorelli alla scomparsa del neo presidente del consiglio regionale - Romeo Sarra è stato sempre vicino ai problemi del territorio, della gente, degli imprenditori con l'umiltà e la passione di chi è abituato ad affrontare nel quotidiano le questioni e a sforzarsi di trovare soluzioni, fornire preziosi suggerimenti. I materani ne ricorderanno la puntuale partecipazione alla festa del 2 Luglio e la devozione alla Protettrice, Maria Santissima della Bruna, l'azione continua verso il mondo del volontariato, dei giovani e con un sorriso sincero e pacato pronto a stemperare ogni difficoltà». 

«Con la scomparsa di Romeo Sarra - scrive il consigliere Giovanni Angelino - la città perde un punto di riferimento importante per la sua vita politica e sociale. Chi ha avuto la fortuna di conoscerlo lo ricorderà per sempre come un uomo mite e generoso, disponibile al dialogo con tutti e sempre pronto a dare il massimo per svolgere nel migliore dei modi gli impegni istituzionali nei quali si è impegnato dopo aver chiuso la sua esperienza professionale. Romeo Sarra ha rappresentato la buona politica, quella fatta in punta di piedi, lontana dai riflettori e sempre pronta ad offrire solidarietà ai cittadini meno fortunati». «Con dolore ed incredulità - scrive Rocco Tauro, presidente del comitato centrale di Fiamma Tricolore - apprendo dell’improvvisa scomparsa di un uomo politico sobrio, concreto e preparato, mai fazioso, esponente di primo piano del Pdl». Cordoglio è giunto anche dalle segreterie provinciali di Futuro e libertà - Per l'Italia e Generazione Futuro Matera. Profondo cordoglio per la scomparsa di Romeo Sarra è stato espresso dal coordinatore regionale della Conferenza dei Consigli comunali e vicecoordinatore nazionale, Antonio Triani «Per la perdita di una bella persona che, anche nei ruoli istituzionali ricoperti, per esempio nella conferenza dei Consigli comunali ha sempre offerto contributi molto apprezzati».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?