Salta al contenuto principale

Schemi integrativi Pisus,
ok dalla Regione

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

POTENZA - La giunta regionale della Basilicata ha approvato gli schemi integrativi all’accordo di programma per l’attuazione dei Pisus (i Programmi integrati di sviluppo urbano sostenibile, finanziati nell’ambito del programma operativo Fesr 2007 - 2013) delle città di Matera e di Potenza “che modificano di fatto i precedenti accordi sottoscritti nel luglio 2011 tra il Presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo e i sindaci dei due comuni lucani”.

Lo ha annunciato l’ufficio stampa della stessa giunta sottolineando che “il provvedimento, proposto da De Filippo, si è reso necessario per conseguire, limitatamente alle operazioni in regime di aiuto, le indicazioni previste nella nuova versione al Po Fesr 2007-2013 (versione 4) approvata dalla Commissione europea con decisione del 19 dicembre 2012. Entrambi gli schemi non modificheranno le dotazioni finanziarie a disposizione che ammontano a 9,278.860 per Potenza e a 6.921.820 per Matera”.

“La rimodulazione degli schemi - ha sottolineato De Filippo - ci consente di stare in linea con gli obiettivi prefissati, facendo sì che i due capoluoghi di regione possano diventare, ognuno per le proprie specificità e per le azioni ad hoc individuate in fase di programmazione, motori di sviluppo per la crescita socio-economica della Regione, puntando sulla competitività, l’innovazione e l’attrattività delle città e delle reti urbane attraverso la diffusione di servizi avanzati di qualità, il miglioramento della qualità della vita e il collegamento con le reti materiali e immateriali”. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?