Salta al contenuto principale

Una lucana Capo di Gabinetto degli Interni
Luciana Lamorgese nominata dal ministro Alfano

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 54 secondi

 

Roma, 19 lug. - Il vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha nominato Capo di gabinetto del ministero dell’Interno il prefetto Luciana Lamorgese. Lo comunica il Viminale. Lamorgese prende il posto di Giuseppe Procaccini, che si è dimesso lunedì scorso a seguito della bufera scoppiata sull'espulsione di Alma Shalabayeva. (AGI)
(AGI) - Roma, 19 lug. - Nata a Potenza l’11 settembre 1953, Luciana Lamorgese è entrata nella carriera prefettizia nel marzo 1979. E’ stata nominata prefetto il 28 luglio 2003 e destinata a svolgere, presso il Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie, prima le funzioni di direttore centrale per le risorse umane e, poi, quelle di vice capo dipartimento per l’espletamento delle funzioni vicarie. 
Le è stato, quindi, assegnato dal 10 dicembre 2008, l'incarico di vice capo di gabinetto vicario del ministero dell’Interno e, dal 12 gennaio 2010, ha assunto la responsabilità della Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Venezia. 
In qualità di prefetto di Venezia, con ordinanza del presidente del Consiglio dei ministri, è stata nominata commissario delegato per la realizzazione di tutti gli interventi necessari al definitivo superamento dello stato di emergenza in relazione agli insediamenti di comunità nomadi nella Regione Veneto e, sempre con ordinanza del presidente del Consiglio dei ministri, dal 20 maggio 2011, è stata nominata anche "soggetto attuatore" per l’espletamento di tutte le attività necessarie per l’individuazione, l’allestimento o la realizzazione e la gestione delle strutture di accoglienza nella Regione Veneto dei migranti provenienti dai Paesi del Nord Africa. Dal 10 gennaio 2012, svolge le funzioni di Capo del Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie. (AGI)

E' lucana il nuovo capo di gabinetto del ministero dell’Interno. Il vicepremier e ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha nominato nel ruolo il prefetto Luciana Lamorgese. 

 

Lamorgese prende il posto di Giuseppe Procaccini, che si è dimesso lunedì scorso a seguito della bufera scoppiata sull'espulsione di Alma Shalabayeva. 

Nata a Potenza l’11 settembre 1953, Luciana Lamorgese è entrata nella carriera prefettizia nel marzo 1979. E’ stata nominata prefetto il 28 luglio 2003 e destinata a svolgere, presso il dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie, prima le funzioni di direttore centrale per le risorse umane e, poi, quelle di vice capo dipartimento per l’espletamento delle funzioni vicarie. 

Le è stato, quindi, assegnato dal 10 dicembre 2008, l'incarico di vice capo di gabinetto vicario del ministero dell’Interno e, dal 12 gennaio 2010, ha assunto la responsabilità della Prefettura-Ufficio territoriale del Governo di Venezia. 

In qualità di prefetto di Venezia, con ordinanza del presidente del consiglio dei ministri, è stata nominata commissario delegato per la realizzazione di tutti gli interventi necessari al definitivo superamento dello stato di emergenza in relazione agli insediamenti di comunità nomadi nella Regione Veneto e, sempre con ordinanza del presidente del consiglio dei ministri, dal 20 maggio 2011, è stata nominata anche "soggetto attuatore" per l’espletamento di tutte le attività necessarie per l’individuazione, l’allestimento o la realizzazione e la gestione delle strutture di accoglienza nella Regione Veneto dei migranti provenienti dai Paesi del Nord Africa. 

Dal 10 gennaio 2012, svolge le funzioni di Capo del Dipartimento per le politiche del personale dell’Amministrazione civile e per le risorse strumentali e finanziarie. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?